Itinerari della Linea Gotica

 

Da Massa a Carrara e Zeri
Provenendo da nord o da sud, si imbocca l'uscita Massa lungo l'autostrada A12 Genova-Livorno-Cecina e dopo 2 km circa, seguendo le indicazioni, si raggiunge il centro città.

Da Massa a Sant'Anna di Stazzema
Massa è punto di partenza anche per un itinerario diverso, ricco di alternative interessanti sia per le opportunità di escursione offerte dai monti Pasquilio e Folgorito, sia per la presenza di luoghi che le vicende belliche hanno legato per sempre alla memoria collettiva.
Dal capoluogo, seguendo la provinciale 4 per circa 5 km, si raggiunge dapprima Altagnana.

Da Lucca a Borgo a Mozzano
Se si proviene da nord, si raggiunge Lucca dopo aver percorso la A12 fino a Viareggio-Camaiore e aver imboccato la diramazione autostradale A11/A12 Viareggio-Lucca (circa 18 km), seguendo le indicazioni per il centro. Provenendo da sud si supera Pisa e all'uscita Pisa Nord si percorre la A11 (Firenze Mare) per 16 km, seguendo sempre le indicazioni per il centro città. Una possibile tappa negli immediati dintorni di Lucca è il piccolo centro agricolo di Capannori, che nel settembre del 1943 ospitò in località Colle di Compito il campo di concentramento N. 60.

Da Pistoia all'Abetone
Per arrivare a Pistoia partendo da Lucca si percorre l'autostrada A11 Firenze-Pisa Nord (Firenze Mare) fino all'uscita Pistoia.
Da Pistoia si imbocca il raccordo che permette di immettersi nella strada regionale 66 (nota anche come via Modenese) in direzione di Cireglio, piccolo borgo che si raggiunge dopo 6 km circa tra bei panorami.

Da Pistoia a Sambuca Pistoiese e Pescia
Anche in questo itinerario per arrivare a Pistoia si percorre l'autostrada A11 Firenze-Pisa Nord (Firenze Mare) fino all'uscita Pistoia, dalla quale si raggiunge in breve il centro cittadino.
Da qui, una breve deviazione porta a visitare il Cimitero militare brasiliano situato in località San Rocco.

Da Prato a San Quirico di Vernio
Per raggiungere Prato si percorre l'autostrada A11 Firenze-Pisa Nord (Firenze Mare) fino all'uscita Prato Est, da cui si seguono le indicazioni per il centro.

Da Pian del Voglio a Barberino di Mugello
Questo itinerario e quello successivo attraversano gran parte del Museo Diffuso – Sistema Museale Territoriale Mugello-Alto Mugello-Val di Sieve – che riunisce i comuni di Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Londa, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rufina, San Godenzo, San Piero a Sieve, Scarperia, Vaglia e Vicchio. Il museo è organizzato secondo una struttura a rete che connette beni culturali diversi ed è articolato in quattro sistemi: naturalistico, demo-etno-antropologico, dei beni storico artistici e dei beni archeologici.
L'itinerario, che si connota sia per il valore paesaggistico delle vallate che attraversa sia per la significativa permanenza di emergenze legate alla Linea Gotica e alla guerra di Liberazione, inizia all'uscita di Pian del Voglio dell'autostrada A1 Milano-Napoli (Autostrada del Sole), dalla quale percorrendo la provinciale 59 si giunge in breve a Bruscoli, piccola frazione del comune di Firenzuola. Proseguendo per circa 7 km lungo la stessa provinciale 59 si arriva in località Traversa al passo della Futa.

Da Borgo San Lorenzo a Marradi e Vicchio
Il punto di partenza dell'itinerario è Borgo San Lorenzo, che si raggiunge dall'autostrada A1 Milano-Napoli (Autostrada del Sole), uscendo a Barberino di Mugello, costeggiando il lago di Bilancino e prendendo la strada provinciale 551 Traversa del Mugello (circa 20 km).

Da Firenze al Monte Giovi
Per raggiungere il centro di Firenze, provenendo da nord o da sud, dopo aver percorso l'autostrada A1 Milano-Napoli (Autostrada del Sole), si esce al casello di Firenze Signa. Allontanandosi dal centro in direzione Pontassieve lungo la statale 67 (via Aretina), dopo pochi chilometri si giunge a San Jacopo Al Girone con il suo Cimitero Militare del British Commonwealth.

Da Pieve Santo Stefano a Poppi
L'itinerario, che prende le mosse da Pieve Santo Stefano, borgo situato quasi al confine tra Toscana, Umbria e Romagna, percorre una delle zone toscane di maggior rilevanza turistica per le numerose emergenze ambientali, artistiche e architettoniche che lo contraddistinguono. In particolare si segnala il circuito dei castelli che caratterizza il territorio assieme a due dei più importanti santuari d'Italia, Camaldoli e La Verna. Dal punto di vista naturalistico-ambientale, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna si distingue per la sua ricchezza faunistica e botanica.
Percorrendo la superstrada che da Orte conduce a Ravenna (E45) si esce a Pieve Santo Stefano Nord/Sud. A nord di Pieve (circa 12 km), in direzione di Verghereto, sono conservate alcune permanenze territoriali legate all'intervento dei cantieri Todt per l'apprestamento della Linea Gotica. Non sono attivati percorsi specifici, ma la memoria di quei tragici eventi è comunque viva negli abitanti della zona.

 

 

Gallerie

Itinerari della Linea Gotica

 

Condividi
Aggiornato al:
30.03.2020
Article ID:
570724