Contributi per attività di informazione nel settore agricolo e forestale: il bando 2022

Psr Feasr 2014-2022 sottomisura 1.2 "Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione". Domande di aiuto sul sito di Artea entro le ore 13 del 28 febbraio 2023.


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

07 dicembre 2022

Data di scadenza presentazione domande

28 febbraio 2023


Potenziare il sistema delle conoscenze e del trasferimento dell’innovazione attraverso azioni di informazione che contribuiscono a dare risposte concrete ai fabbisogni delle imprese agricole e forestali, al fine di promuovere l’innovazione nelle zone rurali e contribuire così a una ripresa economica, resiliente, sostenibile e digitale. Sono queste le finalità del bando approvato dalla Regione Toscana con il decreto dirigenziale 23739 del 25 novembre 2022.

Il bando dà attuazione, per l'annualità 2022, alla sottomisura 1.2 “Sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione” del Programma di sviluppo rurale (Psr) del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) 2014-2022.

 

In evidenza

Decreto dirigenziale n. 84/2023: proroga del termine ultimo per la presentazione delle domande di aiuto dal 31 gennaio alle ore 13.00 del 28 febbraio 2023

 


Scadenza e presentazione domande

La domanda di aiuto deve essere presentata a partire dal 9 gennaio 2023 ed entro le ore 13.00 del 28 febbraio 2023, esclusivamente mediante procedura informatizzata impiegando la modulistica disponibile sulla piattaforma web gestionale dell’anagrafe regionale delle aziende agricole gestita da Artea, raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.

  • Le domande ricevute oltre il suddetto termine di scadenza non sono ammissibili a finanziamento.
     

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria del presente bando è pari a 781 mila 252 euro.


Destinatari / Beneficiari del bando

Sono ammesse a presentare domanda d’aiuto e a beneficiare del sostegno le Agenzie di formazione accreditate secondo quanto previsto dalla delibera di giunta 1078 del 18 ottobre 2021 con almeno una sede localizzata in Toscana.


Investimenti ammissibili

Il bando sostiene la realizzazione di progetti di divulgazione e disseminazione di informazioni importanti per il settore primario:

  • attività di informazione realizzate tramite convegni, incontri tematici, presentazioni pubbliche, oppure produzione di materiale informativo su mezzo cartaceo, elettronico ed in rete web.


Tipo di agevolazione

Il bando prevede un contributo in conto capitale pari al 100% della spesa ammissibile.
Non è previsto anticipo del contributo.
Massimali e minimali di contributo:

  • l'importo massimo del contributo pubblico concesso per singola domanda di aiuto è pari a 100 mila euro
  • non sono ammesse le domande con un contributo minimo richiesto inferiore a 50.000 euro.

Graduatoria

Le domande sono ordinate in un elenco in base ai punteggi derivanti dai criteri di selezione. I punteggi sono attribuiti da una Commissione di valutazione appositamente nominata.
La domanda di aiuto deve aver ottenuto un punteggio di almeno 25 punti per poter entrare in graduatoria.  Il punteggio massimo attribuibile ad una singola domanda di aiuto è pari a 50 punti.


Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamemte la domanda, consultare integralmente il bando e i suoi allegati:


Per saperne di più

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
09.01.2023
Article ID:
137823140