Aggiornato il disciplinare per l'accreditamento degli organismi formativi

Condividi


Il disciplinare per l'accreditamento degli organismi formativi è stato aggiornato con
delibera di Giunta regionale 1078/2021

Requisiti e modalità per l'accreditamento degli organismi formativi e modalità di verifica

_______________________

Queste le principali modifiche introdotte al disciplinare di accreditamento con la delibera sopra richiamata.

  • Requisiti specifici per Accreditamento ambito “Obbligo d’istruzione” - Articolo 2.4.1
  • alla lettera c), è inserita una deroga per gli enti bilaterali, che consenta loro la possibilità di applicare il CCNL di riferimento. Questa possibilità è consentita se è raggiunto un accordo bilaterale volto ad armonizzare il CCNL di riferimento con quello della formazione sopra richiamato per garantire che siano presenti gli istituti contrattuali previsti da quest'ultimo, ove quello di riferimento non li preveda o siano inferiori. L’avvenuta armonizzazione deve essere comunicata al Settore competente
  • è inserita una precisazione relativa ai consorzi ed alle forme associative tra istituzioni scolastiche;
  • Cause ostative alla presentazione della domanda di accreditamento  - Articolo 3 bis
    vengono indicate le tipologie di reato oggetto di verifica con riferimento al legale rappresentante
  • Dispositivo operativo dei requisiti per l’accreditamento degli organismi formativi - Articolo 4
  • Requisito I.2 “Situazione economico-finanziaria dell’organismo”, vengono indicate le tipologie di reato oggetto di verifica e si abroga il punto I.2.5;
  • Requisito I.3 “Caratteristiche minime relative alle risorse professionali impiegate”, è introdotto un orario minimo di 16 ore settimanali per i contratti di lavoro subordinato part-time;
  • Requisito I.3 “Caratteristiche minime relative alle risorse professionali impiegate”, vengono indicate le tipologie di reato oggetto di verifica per le figure di presidio;
  • Requisito I.4 “Organizzazione dei processi di qualificazione, progettazione, realizzazione e valutazione dei servizi erogati”, punto I.4.2 è richiesta la presenza del piano biennale di sviluppo delle risorse umane rimuovendone la dipendenza dall’approvazione di specifiche disposizioni regionali;
  • Gestione del Monte crediti, casistica delle irregolarità e quantificazione dei debiti - Articolo 8.2 lettera A - si introducono ulteriori tipologie di penalizzazione per gestire irregolarità non disciplinate dalla precedente normativa di accreditamento.
Questo aggiornamento lo trovi in:
Aggiornato al:
19.11.2021
Article ID:
22455813