Educazione continua in Medicina (ECM)

In Toscana sono oltre 53.000 gli operatori sanitari interessati, dipendenti e convenzionati - oltre 49.000 dipendenti delle Aziende sanitarie toscane, circa 2.700 medici di medicina generale e 440 pediatri di libera scelta, specialisti ambulatoriali, ecc. Per loro c'è l'obbligo di cumulare crediti formativi.
Il debito formativo per il triennio 2020-2022 è di 150 crediti ►►

Un'adeguata formazione degli operatori si fonda su differenti tipologie di interventi formativi, quindi non solo su corsi di tipo accademico, ma anche su tipologie innovative, quali la formazione sul campo, la formazione a distanza (Fad), blended e la ricerca.

La programmazione della formazione da parte delle Aziende ed Enti del Ssr è fondamentale per costruire un'offerta formativa finalizzata a perseguire gli obiettivi aziendali e soddisfare le esigenze formative dei professionisti toscani.
Il dossier formativo costituisce lo strumento di programmazione della formazione continua.

La “Guida sintetica alla formazione continua in medicina” è uno strumento operativo pensato per offrire ai professionisti che lavorano nella formazione in sanità supporto e linee guida per la redazione degli atti (PAF e RAF), per l’accreditamento degli eventi formativi e la redazione del dossier formativo.

Offerta formativa per i professionisti sanitari durante l’emergenza Covid 19 ►►

Organizzazione

La Regione, per la realizzazione di un sistema strutturato in grado di assicurare la continuità degli aggiornamenti professionali, ha istituito:
- la Commissione regionale per la formazione sanitaria
- il Formas
- gli uffici formazione Ecm delle aziende sanitarie.

La Regione svolge funzioni di indirizzo, coordinamento e valutazione dell'attività formativa ed è garante del sistema Ecm regionale.
Valida i piani formativi pluriennali e annuali delle Aziende sanitarie e degli altri soggetti che organizzano attività formative (Aziende sanitarie, Estar, Formas, Ars, Arpat, Ispro, Forndazione toscana Gabriele Monasterio, Stella Maris, Laboratorio MeS) ed ha la funzione di ente accreditante del sistema Ecm regionale.
L'attuale funzione di ente accreditante (individuata dagli Accordi Stato-Regioni 168/2007, 192/2009, 101/2012 e 14/2017) e il relativo sistema di accreditamento dei provider consente alle strutture diventate provider Ecm di accreditare i propri eventi formativi sulla base delle indicazioni regionali e di assegnare direttamente i crediti ai partecipanti. I provider Ecm devono inviare i flussi sulle partecipazioni agli eventi formativi, all'anagrafe formativa regionale e al Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie (Co.Ge.A.P.S.). Gli eventi accreditati sono monitorati da Regione Toscana.
La qualità della formazione del Servizio sanitario toscano è monitorata dall'Osservatorio regionale sulla qualità della formazione sanitaria.

Regione Toscana ha disciplinato il sistema Ecm adeguandolo a quello nazionale con

  • Delibera di Giunta regionale n.153/2019
    "Approvazione del manuale regionale di accreditamento per l'erogazione di eventi ECM e del manuale del professionista sanitario. Aggiornamento disciplina su sponsorizzazione, conflitto d'interessi e pubblicità nella formazione continua in sanità. Revoca dgr 1284/2017"
     

Informazioni e strumenti per l'operatore sanitario

Cosa sapere per maturare i crediti Ecm ►►
Consulta gli eventi accreditati Ecm (offerta formativa) ►►
Offerta Fad (accesso alla piattaforma e-learning del Formas) ►►
Dossier formativo ►►
Contatta gli uffici formazione Ecm delle aziende sanitarie ►►

Condividi
Aggiornato al:
14.10.2021
Article ID:
285281

Link e allegati