Crediti formativi per il triennio 2023-2025

L'obbligo di formazione continua decorre dal 1° di gennaio successivo alla data di conseguimento del titolo abilitante, necessario per l'esercizio dell'attività sanitaria (art.26 della delibera di giunta regionale 1448/2017).

Il debito formativo previsto per il triennio 2023-2025 è di 150 crediti formativi come stabilito dalla Commissione Nazionale Formazione Continua.
Per il triennio 2023-2025, si specifica che:

  • a decorrere dal triennio formativo 2023-2025, l'efficacia delle polizze assicurative di cui all'articolo 10 della legge 8 marzo 2017, n. 24, è condizionata all'assolvimento in misura non inferiore al 70% dell'obbligo formativo individuale dell'ultimo triennio utile in materia di formazione continua in medicina (Legge 233/2021 art.38 bis)
     
  • Il triennio formativo 2023-2025 ed il relativo obbligo formativo hanno ordinaria decorrenza dal 1° gennaio 2023. L’acquisizione dei crediti formativi relativi al triennio 2020-2022 è consentita fino al 31 dicembre 2023, per eventi con “data di fine evento” al 31 dicembre 2023. La possibilità di spostamento dei crediti è consentita fino al 30 giugno 2024.
     
  • secondo il decreto legislativo 101/2020, i professionisti sanitari che operano in ambiti direttamente connessi con l'esposizione medica e, limitatamente alle tematiche connesse ai criteri di giustificazione e appropriatezza, i medici di medicina generale e i pediatri di famiglia devono conseguire crediti ecm su corsi di formazione in materia di radioprotezione del paziente pari a: 
    • almeno il 10% dei crediti complessivi previsti dal debito formativo individuale nel triennio per i medici specialisti, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, i tecnici sanitari di radiologia medica,  gli infermieri e gli infermieri pediatrici
    • almeno il 15% dei crediti complessivi previsti nel triennio dal debito formativo individuale per gli specialisti  in fisica medica e per i medici specialisti e gli odontoiatri  che svolgono attività complementare
       
  • la riduzione dei crediti è pari a:
    • 20 crediti per i professionisti che hanno fatto e soddisfatto il dossier nel triennio precedente (2020-2022)
    • 30 crediti per i professionisti che compilano il dossier formativo nel triennio in corso 2023-2025
    • e fino a 10 crediti per i professionisti che hanno partecipato ad  eventi su vaccini e strategie vaccinali nel triennio precedente (2020-2022)
       
  • le tematiche di interesse nazionale stabilite dalla Commissione Nazionale Formazione Continua sono quelle già individuate per il triennio 2020-2022, salvo la cannabis terapeutica legata solo al triennio 2020-2022, a cui si aggiungono: 

    • Regolamento recante la definizione di modelli e standard per lo sviluppo dell'assistenza territoriale nel Servizio sanitario nazionale;

    • Sanità digitale;

    • Formazione in infezioni ospedaliere;

    • Piano strategico – operativo nazionale di preparazione e risposta a una pandemia influenzale (PanFlu 2021 – 2023). Aspetti scientifici, tecnico-operativi, giuridico-normativi e di gestione delle emergenze.

      La Commissione  Nazionale Formazione Continua ha stabilito:

    • una riduzione dell'obbligo formativo individuale pari ad 1/3 per i professionisti sanitari che concludono positivamente il corso di formazione manageriale di cui alla Missione 6 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per la durata complessiva di 200 ore

    • che dal 1 gennaio 2023 anche la categoria professionale dei massofisioterapisti deve assolvere all’obbligo formativo individuale, ridotto di 1/3 per il triennio 2023-2025

    • una riduzione dell’obbligo formativo individuale pari ad 1/3 per i professionisti sanitari residenti nei territori delle province di Firenze, Pistoia, Prato, Pisa, Livorno in conseguenza degli eccezionali eventi metereologici verificatasi a partire dal 2      novembre 2023 e per i professionisti sanitari che hanno svolto in maniera documentata la loro attività professionale nei territori sopra richiamati.


E' possibile maturare crediti mediante:

  • partecipazione ad eventi formativi Ecm. La valorizzazione dei crediti è prevista nella tabella "criteri per l'assegnazione dei crediti alle attività Ecm" dell'Accordo Stato Regioni n.14/2017
  • docenza e tutoraggio nella formazione accreditata. La valorizzazione dei crediti è prevista nella tabella "criteri per l'assegnazione dei crediti alle attività Ecm" dell'Accordo Stato Regioni n.14/2017
  • animazione di formazione. Gli animatori acquisiscono i crediti formativi come i tutor - punto 4 allegato 2 delibera Giunta regionale 1306/2022
  • formazione individuale che comprende: attività di ricerca scientifica (pubblicazioni scientifiche e sperimentazioni cliniche), tutoraggio individuale, attività di formazione individuale all'estero e attività di autoformazione. La valorizzazione dei crediti - punto 3 allegato 1 delibera Giunta regionale 1306/2022.

E' inoltre possibile ottenere esoneri ed esenzioni dall'acquisizione di crediti - punto 4 allegato 1 delibera Giunta regionale 1306/2022.

I professionisti sanitari con obbligo Ecm possono trovare tutte le informazioni per gestire la propria posizione nel

  • Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario ►►
    Allegato 1 delibera Giunta regionale 1306/2022.

Per quanto concerne la registrazione della formazione individuale ed esoneri ed esenzioni è cura del professionista collegarsi al sito Co.Ge.A.P.S. e inserirla autonomamente.

  • sito del Co.Ge.A.P.S 

 

Per maggiori informazioni
Agenas - Sito ECM - Normativa ►►

Condividi
Aggiornato al:
01.02.2024
Article ID:
14371370