Progetto Heat Shield - Lavoro al caldo

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma quadro Horizon 2020 (durata 5 anni),  mira alla riduzione degli effetti negativi del cambiamento climatico, sia in termini di calo della produttività che di effetti sulla salute dei lavoratori attraverso l’individuazione di soluzioni tecnologiche innovative, misure preventive e linee guida comportamentali. 

Il progetto è di particolare interesse nel comparto Agricoltura, nel quale si lavora per gran parte del tempo all’aperto e si è esposti a condizioni climatiche sfavorevoli, stress termico, raggi ultravioletti UV, ecc.. 

La ricerca è articolata in numerose attività: ricognizione dei principali indici di stress termico più adatti all’ambito lavorativo, definizione di scenari e mappe di vulnerabilità, esecuzione di test sul campo per valutare l’impatto del caldo durante lo svolgimento di specifiche attività lavorative, ricerca di soluzioni per prevenire, ridurre ed alleviare gli effetti dovuti allo stress da caldo.

Cerimp (Centro di riferimento regionale per l'analisi dei flussi informativi su Infortuni e Malattie professionali o da lavoro ) collabora per lo sviluppo del progetto. 

Piattaforma web dedicata a lavoratori e datori di lavoro ►►
Consente, previa registrazione, di essere infromati su  potenziali condizioni di rischio da caldo e, nell’ambito della valutazione dei rischi per la sicurezza, di attivare piani preventivi per contrastarne gli effetti.

Aggiornato al:
29.04.2020
Article ID:
24827677