Por Fse 2014-2020, finanziamenti di percorsi di alta formazione e ricerca-azione

Scadenza prorogata al 14 novembre. Bando rivolto ad ATS costituite o da costituire fra Università pubbliche, Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale e soggetti equiparati per legge e Enti di I percorsi devono essere coperti con borse di studio bandite dai soggetti proponenti e destinate a dottori di ricerca o laureati.

BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

24 agosto 2016

Data di scadenza presentazione domande

14 novembre 2016

Finanziabili 13 progetti. Scadenza prorogata al 14 novembre. Bando rivolto ad ATS costituite o da costituire fra Università pubbliche, Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale e soggetti equiparati, ed Enti di ricerca pubblici nazionali, per sostenire la realizzazione di percorsi di alta formazione e ricerca-azione. I percorsi devono essere coperti con borse di studio bandite dai destinatari del bando e destinate a dottori di ricerca o laureati.


Al fine di favorire lo sviluppo del capitale umano, promuovere l'occupazione dei giovani in ambiti chiave per lo sviluppo futuro, promuovere le attività della terza missione e l'internazionalizzazione del sistema della ricerca e consolidare e potenziare i legami tra sistema della ricerca e alta formazione, territorio e imprese, la Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 7816 del 5 agosto 2016 ha adottato l'"avviso pubblico per l'attivazione di percorsi di alta formazione e ricerca-azione" (bando AFR). Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fse 2014-2020 ed è attuato nell'ambito del progetto Giovanisì. Il bando fa riferimento alla delibera di Giunta regionale n. 661 del 12 luglio 2016.
 

Graduatorie  >>> 13 progetti finanziabili per realizzare percorsi di alta formazione e ricerca azione

Finlaità. L'avviso ha lo scopo di finanziare percorsi di alta formazione e ricerca-azione realizzati da partenariati fra Università e enti di ricerca in stretto raccordo con il mondo del lavoro e della ricerca.. I percorsi devono privilegiare la connessione con i Distretti tecnologici e i Poli Tecnologici e con gli altri attori aderenti alla Tecnorete impegnati nel trasferimento tecnologico, specie nei settori strategici individuati dalla Smart Specialisation Strategy Regionale e dal Documento Industria 4.0.

Dotazione finanziaria. L'avviso mette a disposizione risorse per un totale 2 milioni di euro, tra di esse una riserva pari a 300.000 euro è destinata a progetti che propongono percorsi su comunicazione e marketing delle strutture di ricerca/istituti culturali a scala nazionale e internazionale, europrogettazione, modelli di gestione degli istituti culturali, delle imprese culturali e delle imprese creative, accountability-bilancio sociale, fundraising, audience development degli istituti culturali e che prevedano lo svolgimento del periodo di ricerca-azione presso istituti culturali aventi sede in Toscana.

Destinatari del bando. Possono presentare domanda le Associazioni temporanee di scopo (ATS) costituite o costituende fra: Università pubbliche statali, Istituti di istruzione universitaria ad ordinamento speciale e soggetti equiparati per legge, aventi sede operativa in Toscana e gli Enti di ricerca pubblici nazionali aventi sede operativa in Toscana.

Destinatari delle borse di studio per percorsi di alta formazione e ricerca-azione. Sono i titolari di un diploma di dottorato (o titolo estero equivalente) o i titolari di laurea specialistica o di laurea vecchio ordinamento (o titolo estero equivalente), con almeno 1 anno di esperienza di lavoro e di ricerca in ambiti disciplinari attinenti al percorso proposto utilmente collocati in graduatoria a seguito della procedura di selezione svolta dai soggetti attuatori. L'importo massimo della borsa di studio è pari a 19.200,00 Euro annui lordi. La Regione rimborserà tale somma ai soggetti attuatori, oltre alle spese di copertura assicurativa, alloggio, viaggio e di iscrizione ai corsi individuati nei percorsi presso le strutture formative all'estero.

Scadenza e presentazione domande. Le domande devono pervenire alla Regione entro la data del 14 ottobre 2016 (proroga dal 28 ottobre al 14 ottobre 2016 con decreto n. 10634 dell'11 ottobre 2016 ) tramite posta certificata al seguente indirizzo: regionetoscana@postacert.toscana.it.
Per la presentazione della domanda occorre compilare i seguenti documenti:

Per conoscere tutti i dettagli necessari per presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo dell'avviso e i suoi allegati.

 

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
23.07.2020
Article ID:
13656902