Procedure operative

Le attività del Servizio Fitosanitario sono realizzate nel rispetto di metodologie operative interne, che traducono in manuali pratici la vigente normativa fitosanitaria.

Queste procedure sono approvate tramite decreto del Dirigente Responsabile ed oltre ad uniformare l’operato di coloro che sono chiamati a svolgerle, rappresentano uno strumento che chiarisce e rende intellegibile anche all’utenza esterna il lavoro svolto dal Servizio.

Di seguito si rendono disponibili le varie procedure introducendole con una breve descrizione:

Approvazione programma annuale delle attività

Il Piano delle attività del Servizio Fitosanitario regionale viene aggiornato annualmente ed è lo strumento di programmazione e pianificazione di tutte le attività di competenza del Servizio. Il piano costituisce il punto di riferimento per ottimizzare le risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili, che sono purtroppo limitate rispetto alla vastità dei compiti affidati al SFR

Procedura operativa per l’esecuzione dei controlli ufficiali nei confronti degli operatori autorizzati all’emissione dei passaporti

Nella procedura si definiscono le modalità di esecuzione dei controlli sugli operatori autorizzati, distinte in:

  • a) ispezioni effettuate ai sensi dell’art. 92 Reg.2016/2031, per comodità “ispezioni art.92”,
  • b) controlli ufficiali effettuati ai sensi del Reg.2019/66, per comodità nominati “controlli Reg. 66”

I controlli riguardano tutti gli operatori autorizzati all’emissione dei passaporti per le piante, prodotti vegetali e altri oggetti, dei quali sono responsabili.


Nuovo testo delle Procedure operative per l'attività amministrativa del Servizio

In questa procedura si riportano le attività inerenti:

  • La registrazione degli Operatori Professionali al Registro Ufficiale degli Operatori Professionali (RUOP)
  • Il rilascio dell’autorizzazione agli Operatori Professionali per l’emissione dei passaporti delle piante
  • La registrazione degli Operatori Professionali che chiedono il rilascio dei certificati fitosanitari di cui agli articoli 100, 101 e 102 del Regolamento (UE) 2016/2031
  • L'iscrizione al Registro dei fornitori dei materiali di moltiplicazione delle piante da frutto e delle piante da frutto destinate alla produzione di frutti
  • L'iscrizione al Registro dei fornitori dei materiali di moltiplicazione delle piante ornamentali
  • L'accreditamento come fornitore per la produzione, riproduzione, conservazione, condizionamento e commercializzazione dei materiali di moltiplicazione delle piantine di ortaggi e dei relativi materiali di propagazione
  • Il rilascio dell’autorizzazione agli Operatori professionali per l’applicazione dei marchi di cui all’articolo 98 del Regolamento (UE) 2016/2031
     
  • Decreto n.14397 del 18-08-2021
  • Allegato A


Procedure operative per lo svolgimento dei controlli finalizzati al rilascio dei certificati fitosanitari all’esportazione e alla riesportazione dall’UE e dei certificati di pre-esportazione

Queste procedure costituiscono il riferimento per i controlli da effettuare su piante, prodotti vegetali e altri oggetti ai fini del rilascio del certificato all’esportazione e alla riesportazione verso Paesi terzi e il certificato di preesportazione.

Il Servizio fitosanitario della Regione Toscana è l’autorità competente per la protezione delle piante ai sensi dei Regolamenti (UE) 2016/2031 e 2017/625 e provvede all’attuazione dei controlli ufficiali per la certificazione fitosanitaria all’esportazione di piante, prodotti vegetali ed altri oggetti di cui alla Sezione 4 del Regolamento (UE) 2016/2031 (articoli 100, 101 e 102) e all’articolo 87 del Regolamento (UE) 2017/625.

 

 

 

 

Condividi
Aggiornato al:
07.09.2021
Article ID:
15397849