Strategia regionale per le Aree interne 2021 - 2027


Nell’ambito delle politiche regionali per la coesione territoriale, la Toscana continua ad assicurare il sostegno alle aree interne del territorio regionale, caratterizzate da processi di spopolamento, minore vitalità economica e distanza dai principali centri di servizi di base come istruzione, salute, mobilità e servizi digitali.

Territori che al contempo sono dotati di un patrimonio culturale, risorse naturali, produzioni agroalimentari specializzate e “saper fare” locale, che rappresentano i veri punti di forza per il rilancio e la crescita.

Attraverso una Strategia regionale per le aree interne, mutuando l’approccio della Strategia nazionale aree interne (Snai), è essenziale nel periodo di programmazione 2021-2027 continuare ad investire nelle aree interne attraverso la combinazione ed il coordinamento delle politiche settoriali e delle diverse fonti di finanziamento, per aumentare le sinergie e massimizzare i risultati.

Il Programma regionale Fesr 2021-2027 della Toscana, in coerenza con il quadro regolamentare europeo e con quanto stabilito dall'Accordo di partenariato della politica di coesione europea 2021-2027 dell’Italia, sostiene Strategie territoriali (ST) integrate in aree interne nell'ambito

  • dell'obiettivo di policy 5 “Un’Europa più vicina ai cittadini”, obiettivo specifico E.2 Promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo a livello locale, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza nelle aree diverse da quelle urbane”.

Concorrono alle Strategie territoriali altri obiettivi di policy con il contributo del FESR e del FSE+.

Prosegue inoltre l’approccio di cooperazione multilivello nazionale, regionale e locale promosso dalla Strategia nazionale per le aree interne (Snai), mediante il quale si interviene sia nel potenziamento dei servizi di cittadinanza sia nella promozione di iniziative per lo sviluppo economico e l'occupazione nelle aree interne selezionate.

Al fine di avviare il percorso di individuazione delle aree e delle coalizioni da sostenere con le strategie territoriali nell’ambito del Programma regionale Fesr per quanto concerne l’Op5 “Europa più vicina ai cittadini” - obiettivo specifico E.2, da candidare al finanziamento della Snai 2021-2027, con delibera di giunta 199 del 28 febbraio 2022 è stato approvato il documento “Programmazione europea 2021-2027. Indirizzi per le strategie territoriali delle aree interne della Toscana” (allegato A della delibera), nel quale sono riportati gli elementi di riferimento per l’attuazione dell’approccio Snai in Toscana nel ciclo 2021-2027.

Gli indirizzi prevedono, altresì, che sia assicurata dall’insieme dei fondi Fesr, Fse+, Feasr, Po eampa e Fsc una soglia minima delle risorse complessive dei programmi sul territorio regionale a favore dei comuni delle aree interne, massimizzando complementarietà e sinergie dei programmi per lo sviluppo e la crescita di queste aree, anche mediante interventi diversi dalle strategie territoriali integrate previste nell’ambito dell’obiettivo di policy 5 "un'Europa più vicina ai cittadini".


Le aree interne della Toscana: aggiornamento della mappatura

A metà febbraio 2022 è stata rilasciata dal Nucleo di valutazione e analisi per la programmazione (NUVAP) che opera presso il Dipartimento per le politiche di coesione (DPCOE) l’aggiornamento della mappatura delle aree interne ai fini della programmazione delle risorse per la politica di coesione 2021-2027.

La nuova mappatura è parte integrante del nuovo Accordo di partenariato (AP), quale strumento per l’individuazione di nuove aree progetto periferiche da sostenere tramite la SNAI.

Fonte: Elaborazione IRPET su dati Mappa AI 2020, DPCOE

 

Le Aree progetto della programmazione 2021-2027

Le aree interne sostenute mediante Strategie territoriali nel ciclo 2021-2027, come individuate nell'Allegato A alla deliberazione n. 690 del 20 giugno 2022 e approvate dal Comitato Tecnico Aree interne (CTAI) nella seduta del 20 luglio 2022, sono: tre nuove aree della Toscana centro-meridionale, ovvero “Amiata Grossetana - Amiata Val d’Orcia - Colline del Fiora”, “Alta Valdera - Alta Val di Cecina – Colline Metallifere – Val di Merse”, “Valdichiana Senese”, e le tre aree pilota del 2014-2020, “Casentino - Valtiberina”, “Garfagnana - Lunigiana – Media valle del Serchio - Appennino Pistoiese” e “Valdarno - Valdisieve - Mugello - Val Bisenzio”.

Il superamento della distinzione tra “area progetto” ed “area strategia”, secondo le direttive nazionali per il 2021-2027, ha comportato una nuova configurazione delle tre aree pilota rispetto alla passata programmazione, con alcuni Comuni già appartenenti all’area strategia che entrano a far parte dell’area progetto.

 

 

Ad agosto 2022 la Regione Toscana ha avviato un'importante collaborazione con Anci Toscana al fine di supportare le tre nuove Aree progetto e le tre Aree pilota del 2014-2020 nella definizione delle strategie territoriali per beneficiare delle risorse dei Fondi europei previste nella programmazione 2021-27 della politica di coesione. (Pagina di Anci Toscana dedicata alle aree interne al seguente link https://ancitoscana.it/aree-interne). 

 

Opportunità

Aree interne, montane e insulari: contributi per progetti di economia collaborativa

Aree interne, 500 milioni per infrastrutture e servizi sociali

Sostegno alle iniziative locali del nuovo Bauhaus europeo

 

Link utili

 

Link e allegati

Incontro per l'avvio della programmazione 2021-2027

Aree Interne 2021-27 - Presentazione dell'AdG FESR (nuove Aree) - 31 agosto 2022

Aree interne 2021-27 - Presentazione dell'AdG FESR (Aree pilota) - 31 agosto 2022

 

Condividi
Aggiornato al:
28.09.2022
Article ID:
109487073