Por Fse 2014-2020, procedure per istituire misure antifrode efficaci e proporzionate

 

L'Autorità di Gestione (AdG) del Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 in Toscana, in ottemperanza all' articolo 125, § 4, lettera c) del Reg. (UE) n. 1303/2013 e secondo la procedura prevista dai Sistema di gestione e controllo (Si.ge.co) del Programma stesso, ha effettuato, insieme al Gruppo a tale scopo istituito, l'autovalutazione dell'impatto e della probabilità dei potenziali rischi di frode

L'autovalutazione del rischio è precondizione necessaria per istituire misure antifrode proporzionate ed efficaci e doveva essere effettuata entro 6 mesi dalla data della propria designazione (19 dicembre 2016).

Il Gruppo di autovalutazione, composto da un rappresentante per ogni Responsabile di Attività (RdA) e per ogni Ufficio Territoriale Regionale (UTR) e coordinato dall'AdG, si è riunito in data 9 giugno 2017 ed ha svolto la prima autovalutazione finalizzata a creare, tra gli operatori, la consapevolezza:

  • del rischio a cui il Programma è soggetto;
  • delle misure di prevenzione già in atto nell'amministrazione regionale;
  • di eventuali misure aggiuntive che possono rendersi necessarie, a seguito dell'autovalutazione;

oltre che a rappresentare un'occasione di scambio e confronto delle conoscenze e delle esperienze maturate.

In quest'occasione è stato fornito ai membri del Gruppo di autovalutazione un Kit informativo di norme e documenti su temi trattata dal Gruppo, costituito da:

1.   Modello dichiarazione di assenza conflitto d'interesse

2. Delibera di giunta regionale 217 del 14 marzo 2017: la Regione Toscana ha adottato il Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2017 - 2019 per gli uffici della Giunta regionale della Toscana.
La delibera 217/2017 approva:


3.  Fondi strutturali e di investimento europei. Orientamenti destinati a Stati membri e autorità responsabili dei programmi. Valutazione dei rischi di frode e misure antifrode efficaci e proporzionate ((EGESIF_14-0021-00 16/06/2014)


4.  Nota Informativa della Commissione europea, direzione Generake Politica regionale sugli Indicatori di Frodi ai danni del Fesr, del Fse e del Fc (COCOF 09/0003/00-IT), 2009

5.    Individuazione dei conflitti di interessi nelle procedure d'appalto nel quadro delle azioni strutturali: Guida pratica per i dirigenti

6.   Individuazione di frodi documentali nel quadro delle azioni strutturali: Guida pratica per le autorità di gestione (OLAF)

7.   Orientamenti sulle strategie nazionali antifrode per i Fondi strutturali e di investimento europei (SIE)

 

Esiti della autovalutazione del 9 giugno 2017 (scarica Relazione sui lavori del Gruppo di autovalutazione dei rischi di frode)


La valutazione del rischio di frode sarà ripetuta ogni due anni, durante l'intero periodo di programmazione.
L'AdG oltre alle misure di prevenzione condivise a livello di amministrazione regionale, utilizza il lo Strumento di valutazione del rischio "Arachne", uno strumento informatico integrato sviluppato dalla Commissione Europea  in collaborazione con alcuni Stati membri al fine di supportare, prioritariamente, le attività di verifica delle AdG dei Fondi strutturali 2014-2020 nell'individuazione delle iniziative potenzialmente esposte a rischi di frode, conflitti di interesse e irregolarità.

ALF

Aggiornato al:
25.08.2020
Article ID:
16352859