Por Fse 2014-2020, il Comitato di sorveglianza

Funzioni, composizione e regolamento interno dell'organismo che ha la funzione di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020.

Il Fondo sociale europeo (Fse), come tutti i programmi comunitari, prevede che uno specificio Comitato di sorveglianza (Cds) verifichi l'attuazione dei programmi operativi del fondo, riunendosi periodicamente. Il Comitato di sorveglianza verifica, discute e approva l'avanzamento progressivo del programma, nonché i risultati della sua realizzazione, anche tramite l'analisi dei Rapporti annuali di valutazione ed esecuzione.

Il Comitato di sorveglianza del Por Fse 2014-2020 è stato istituito con delibera di Giunta regionale 201 del 2 marzo 2015: è composto dal presidente della giunta / assessore delegato (col ruolo di presidente del comitato), un segretario, i componenti con diritto di voto (un rappresentante per ciascuna delle istituzioni e degli organismi con tale diritto), partecipanti a titolo consultivo (un rappresentante per ciascun organismo ammesso a partecipare).

Ha la funzione di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del programma. L'organismo viene istituito, con atto formale, entro 3 mesi dalla data di notifica della decisione di approvazione del programma. Fra le prime funzioni del comitato, l'esame e l'approvazione, entro 6 mesi dall'approvazione del programma operativo, dei criteri di selezione delle operazioni finanziate. La valutazione dei progressi compiuti nel conseguimento degli obiettivi del Programma operativo regionale (Por), l'esame dei rapporti annuali e finali di esecuzione.

La Regione ha modificato la composizione del Comitato di sorveglianza con:

Il regolamento interno del Comitato di sorveglianza

Sedute del Comitato di sorveglianza

Condividi
Aggiornato al:
07.02.2022
Article ID:
301558