Nuove linee guida per contrastare la diffusione in Toscana di Ceratocystis platani (agente del cancro colorato del platano)


Il cancro colorato del platano, provocato dal fungo Ceratocystis platani, parassita oggetto di lotta obbligatoria su tutto il territorio nazionale, rappresenta la principale causa di deperimento e morte dei platani in Toscana, con conseguenti possibili rischi per la incolumità pubblica dovuta all'eventualità di cedimento e schianto degli esemplari secchi colpiti.

In base ai dati pluriennali del monitoraggio sul territorio in possesso del Servizio il cancro colorato del platano è diffuso attualmente a macchia di leopardo in quasi tutte le province toscane con la sola eccezione di quelle interne di Arezzo e Siena ancora ufficialmente indenni dalla malattia.

Con Decreto del Dirigente n. 14355 del 5/10/2017 sono state approvate le Linee guida per contrastare la diffusione in Toscana di Ceratocystis platani agente del cancro colorato del platano; con lo stesso decreto sono stati abrogati i precedenti Piani di azione regionali in materia e apportate importanti novità sulle modalità di comunicazione degli interventi al Servizio e sulla gestione degli stessi sulle piante di platano.

Tra queste novità sono da segnalare le seguenti:

  • comunicazione obbligatoria al Servizio degli interventi di potatura ordinaria soltanto nelle zone "focolaio" e di "contenimento"

  • comunicazione obbligatoria al Servizio degli interventi di potatura ordinaria nelle zone "indenni" e "tampone", soltanto in caso di piante deperienti o con sintomi sospetti di attacco del patogeno

  • comunicazione obbligatoria al Servizio degli interventi di abbattimento sia di piante sane che infette

  • nuova modulistica per la comunicazione preventiva per interventi su platano (Modello 1) ed il conferimento dei residui legnosi di platano (Modello 2)

  • invio dei moduli e della comunicazione di inizio intervento (nei casi previsti) esclusivamente all'indirizzo mail dedicato:fitosanitario-platano@regione.toscana.it

  • nuove prescrizioni per gli interventi di scavo in prossimità dell'apparato radicale

  • obbligo di abbattimento dei platani infetti entro 90 giorni dalla ricezione delle prescrizioni fitosanitarie ufficiali da parte del Servizio

 

Per ulteriori informazioni o chiarimenti in merito potrete contattare le sedi territoriali del Servizio o inviare una mail all'indirizzo dedicato: fitosanitario-platano@regione.toscana.it

 

Condividi
Aggiornato al:
12.10.2017
Article ID:
14756110