Obblighi degli operatori professionali registrati e autorizzati

Il Regolamento UE n. 2016/2031 entrato in vigore il 14 dicembre 2019, ha introdotto molte novità in ambito fitosanitario. Prime indicazioni

Prime indicazioni sugli obblighi a carico degli Operatori professionali registrati (Opr) e degli Operatori professionali autorizzati (Opa) a seguito dell’entrata in vigore del REG. UE 2016/2031

La nuova normativa fitosanitaria UE (v. Regolamento UE n. 2016\2031 entrato in vigore il 14 dicembre 2019), ha introdotto molte novità in ambito fitosanitario. Diverse di queste interessano gli Operatori Professionali Registrati (OPR) e gli Operatori Professionali Autorizzati (OPA) all'emissione del passaporto. In queste 2 categorie rientrano la totalità dei produttori vivaisti e dei commercianti all'ingrosso di piante.

Per rendere più accessibili le novità introdotte dal Reg. UE 2016/2031 nei confronti degli OPR e degli OPA, nella nota esplicativa seguente vengono illustrati i principali "obblighi" che la nuova regolamentazione pone a carico di queste figure professionali

Il Servizio fitosanitario, pensando in particolare agli operatori professionali autorizzati all'emissione del passaporto delle piante ha predisposto una serie di "Schede Tecniche", reperibili sul proprio sito nella sezione “Materiale informativo e comunicati”.

Infine, sempre nell’ottica di agevolare le attività degli operatori professionali autorizzati e dei loro tecnici, il servizio fitosanitario ha predisposto  il file xls "file per registrazioni vivaisti" costituito dai seguenti 2 fogli:

  • mod. A - Processo produttivo: su questo foglio l'azienda descrive il proprio rocesso produttivo tramite l'individuazione dei punti critici. E' una registrazione statica, fatta una volta rimane valida fino a quando il processo produttivo non varia. Con questa registrazione l'azienda assolve ai compiti normativi previsti dall'art. 90, comma 1 del Reg. 2016/2031
     
  • mod. B - Registrazioni: su questo foglio l'azienda registra i controlli fitosanitari effettuati sulle proprie coltivazioni necessari per l'emissione dei passaporti. Con questa registrazione l'azienda assolve ai compiti normativi previsti dall'art. 87, comma 2 del Reg. 2016/2031.

 

Per eventuali approfondimenti consultare anche:
Regolamento (UE) 2016/2031 – La nuova normativa fitosanitaria europea >>
 

Aggiornato al:
08.07.2020
Article ID:
25227583