Formazione strategica: finanziamenti per progetti digital job e green job nelle filiere toscane

Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse). Presentazione online dei progetti di formazione, entro il 15 maggio 2020.


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di scadenza presentazione domande

15 maggio 2020

La Regione Toscana con decreto dirigenziale 3096 del 26 febraio 2020 (in pubblicazione sul Burt del 11 marzo 2020) ha pubblicato l'avviso pubblico per progetti di formazione strategica per "Digital job" e "Green job" per finanziare progetti di formazione riferiti alle filiere produttive toscane.

Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 e rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

Gli elementi essenziali del bando sono stati approvati con delibera di giunta regionale 127 del 10 febbraio 2020
 

Finalità. Il bando punta a preparare e formare inattivi/e disoccupati/e, principalmente tecnici, professionisti/e o persone già in possesso di una qualifica professionale che sentono l’esigenza e il desiderio di confrontarsi con le nuove opportunità del mercato e i nuovi modelli di business legati alla trasformazione digitale e alla “green economy” all’interno delle filiere produttive toscane, per meglio rispondere ai contesti aziendali del territorio e alle richieste di lavoro.  

Destinatari dell'avviso pubblico. I progetti devono essere presentati ed attuati da una associazione temporanea di imprese o di scopo   (ATI/ATS),   costituita  o  da costituire  a finanziamento   approvato,   composta obbligatoriamente dai seguenti soggetti, nel numero massimo di quattro:

  • almeno un organismo formativo accreditato ai sensi della delibera di giunta 1407/2016 e successive modifiche e integrazioni o che  si   impegna   ad   accreditarsi   entro   la   data   di   avvio   delle   attività,   in   qualità   di capofila;
  • almeno   una   impresa, che   non   ha   finalità   formativa,  avente un’unità  produttiva   nel territorio regionale il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera considerata.

Il partenariato,  rimanendo nel  numero   massimo   di   quattro   soggetti   attuatori,   può   essere facoltativamente   integrato   da   istituti  di   istruzione   superiore,   università, fondazioni   ITS  e associazioni   di  categoria,   in  coerenza   con  la   filiera  considerata   e   aventi   sede   nel   territorio regionale. Viene valutata positivamente la presenza  nel partenariato di università.

Per la realizzazione dei progetti è necessario che il soggetto attuatore di attività formative sia
in   regola  con  la  normativa  in  materia  di  accreditamento  di cui  alla  delibera 1407/2016   e successive modfiche e integrazioni. In   caso   contrario   e   limitatamente   a   imprese   (come   sopra   definite),   istituti   di istruzione superiore, università  e fondazioni ITS,  il loro apporto deve limitarsi alla messa a disposizione di proprie risorse umane e strumentali


Scadenza e presentazione domande. Le domande di finanziamento possono essere presenta
te a partire dal 12 marzo (giorno successivo alla pubblicazione sul Burt dell'avviso stesso) fino al 15 maggio 2020.
La domanda (e la documentazione allegata prevista dall’avviso) deve essere trasmessa tramite
l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti FSE on line”, previa registrazione al
Sistema Informativo FSE all’indirizzo https://web.rete.toscana.it/fse3. Si accede al Sistema Informativo FSE  con l’utilizzo

Se un soggetto non è registrato è necessario   compilare la sezione "Inserimento dati per richiesta accesso" accessibile direttamente al primo accesso al suindicato indirizzo web del Sistema Informativo. Le richieste di nuovi accessi al Sistema Informativo FSE devono essere presentate in anticipo rispetto alla scadenza dell’avviso, secondo quanto pubblicizzato sulla pagina di accesso all'applicativo "Formulario di presentazione progetti FSE on-line"


Interventi ammissibili. I progetti, per contenuti e attività, devono essere riferiti ad una sola delle filiere toscane, così come indicate nella decisione della giunta regionale 28 del 25 marzo 2019 che approva gli indirizzi per la formazione 4.0 - anno 2019", e di seguito riportate:

  • Agribusiness
  • Carta
  • Chimica e Farmaceutica
  • ICT
  • Marmo
  • Meccanica ed Energia
  • Nautica e Logistica
  • Moda
  • Turismo e Cul-tura. 

Ogni progetto dovrà pertanto prevedere una breve sintesi dell’analisi delle professionalità cui sono mirati i percorsi, del problema/esigenza che si intende affrontare e delle imprese coinvolte nella rilevazione del fabbisogno formativo rela-tivo alla filiera di interesse.

Sono finanziabili unicamente i progetti su una sola delle seguenti aree di intervento:

  • area   “Digital   job”:   percorsi   di   formazione professionale   finalizzati   al rilascio   di   un   certificato   di   competenze   a   cui   abbinare   un   percorso finalizzato a un attestato di frequenza;
  • area   “Green   job”:  percorsi   di   formazione   professionale   finalizzati   al rilascio   di   un   certificato   di   competenze   a   cui   abbinare   un   percorso   di formazione obbligatoria.
     

Progetti: importi massimi e minimi
I progetti seguiranno il riconoscimento di costi di cui all’opzione “staff + 40%”, ai sensi della
delibera 1343/2017 che approva le Procedure di gestione degli interventi formativi oggetto di sovvenzioni a valere sul POR FSE 2014 - 2020"
Pertanto il costo del progetto sarà dato dal valore dei costi di personale più tutti   gli   altri   costi   del   progetto   (diretti   e   indiretti),   che   saranno   calcolati   in   base   al   tasso forfettario del 40%.
Nella fattispecie i costi di personale dovranno variare da un minimo di euro 36.000,00 (a cui si applicheranno costi diretti o indiretti nella misura del 40% pari a euro 14.400,00)  a  un  massimo  di  euro  43.000,00  (a   cui  si  applicheranno costi  diretti  o  indiretti nella misura del 40% pari a euro   17.200,00) per un importo totale di progetto che potrà variare da un minimo di euro 50.400,00 a un massimo di euro 60.200,00.

Dotazione finanziaria. Per l’attuazione del presente avviso è disponibile la cifra complessiva di euro 635.867,19

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati, approvati con decreto 3096/2020


Allegato 1 - dichiarazioni scarica il file editabile
Allegato 2 - Formulario scarica file editabile


Allegato 3 - Griglie di ammissibilità e valutazione
Allegato 4 - Modello di convenzione
Allegato 5 - Istruzioni per la presentazione online
Allegato 6 - Informativa ex Reg. (UE) 679/2016
 

Per saperne di più sul bando scrivere a formazionestrategica@regione.toscana.it. Gli uffici garantiscono risposta prima della scadenza del bando a tutte le mail pervenute entro la data 8 maggio 2020.

Per problemi tecnici connessi alla procedura online telefonare al numero 800 688 306.

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
13.03.2020
Article ID:
24449023