Salta al contenuto Salta al menu'

Richiedere l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di produzione, commercializzazione ed importazione da Paesi terzi di vegetali e dei prodotti vegetali

Cosa fare per

Richiedere l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di produzione, commercializzazione ed importazione da Paesi terzi di vegetali e dei prodotti vegetali

Servizio Fitosanitario Regionale

Chi deve richiedere l'autorizzazione:
Tutti coloro che intendono intraprendere l'attività di produzione, commercializzazione ed
importazione da Paesi terzi dei vegetali e dei prodotti vegetali prevista dall'art. 19 del decreto legislativo 214/05 del e da decisioni della Commissione europea adottate ai sensi della direttiva 2000/29/CE;

  • i produttori di piante e dei relativi materiali di propagazione, comprese le sementi, destinati alla vendita o comunque ad essere ceduti a terzi, a qualunque titolo, con l'esclusione di coloro che moltiplicano sementi per conto di ditte autorizzate all'attività sementiera o cedono piante adulte ad aziende autorizzate ai sensi del presente articolo;
  • i commercianti all'ingrosso di piante e dei relativi materiali di propagazione, compresi i tuberi-seme, escluse le sementi se già confezionate ed etichettate da terzi;
  • gli importatori da Paesi terzi dei vegetali, dei prodotti vegetali o altre voci di cui all'allegato V, parte B;
  • i produttori, i centri di raccolta collettivi, i centri di trasformazione o i centri di spedizione, che commercializzano all'ingrosso tuberi di Solanum tuberosum L. destinati al consumo o frutti di Citrus L., Fortunella Swingle, Poncirus Raf. e relativi ibridi, situati nelle zone di produzione di detti vegetali;
  • i produttori e i commercianti all'ingrosso di legname di cui all'allegato V, parte A

Chi è esonerato dalla richiesta dell' autorizzazione:
Sono esonerati dal possesso dell'autorizzazione i commercianti al dettaglio che vendono vegetali e prodotti vegetali a persone non professionalmente impegnate nella produzione dei vegetali ed i produttori di patate da consumo e di agrumi che conferiscono a centri di raccolta autorizzati oppure che cedono direttamente a utilizzatori finali

Requisiti necessari per l'esercizio dell'attività:

  1. Chiunque intenda richiedere le autorizzazioni in oggetto, deve essere iscritto al Registro delle imprese presso la competente Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (C.C.I.A.A.) con comunicazione antimafia ed in possesso di partita I.V.A. Tali requisiti possono essere dichiarati contestualmente alla domanda ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000.
  2. I produttori di piante e dei relativi materiali di propagazione, con esclusione delle sementi, devono dimostrare inoltre,  direttamente o tramite una figura tecnica professionale operante in modo continuativo per l'azienda stessa, di possedere  adeguate conoscenze sulle normative fitosanitarie e di qualità riguardanti le categorie dei vegetali per le quali viene richiesta  l'autorizzazione a produrre. Tali conoscenze si intendono acquisite se si riscontra che il responsabile tecnico/fitosanitario soddisfa almeno una delle seguenti condizioni:
- e' in possesso di laurea o diploma in ambito agrario o forestale;
- ha frequentato con esito favorevole un corso di formazione sulle normative fitosanitarie e di qualità, il cui programma sia stato approvato dal Servizio fitosanitario regionale;
- ha superato con esito favorevole un colloquio presso il Servizio fitosanitario regionale, volto a verificare le conoscenze sulle  normative fitosanitarie e di qualità relative alle categorie per le quali ha presentato la  domanda.
 


Come fare la richiesta, comunicare le variazioni o la cessazione dell'autorizzazione:
La richiesta di autorizzazione all'esercizio dell'attività di produzione, commercializzazione ed importazione da Paesi terzi di vegetali e dei prodotti vegetali, le comunicazioni relative alle variazioni o alla cessazione dell'autorizzazione devono essere presentate inoltrando una apposita DUA (Domanda Unica Aziendale) attraverso il sistema informatico di ARTEA  (www.artea.toscana.it)

Corso per l'acquisizione dei requisiti di professionalità necessari ad ottenere l'autorizzazione all'esercizio dell'attività vivaistica ed essere riconosciuto fornitore accreditato
- Scarica la dispensa per il corso (pdf)

A chi inviare le richiesta: www.artea.toscana.it

I tempi e le formalità necessarie prima dell'iscrizione
La procedura autorizzativa ha la durata complessiva massima di 90 giorni salvo interruzione motivata dei termini.
Le variazioni e la cessazione devono essere comunicate attraverso il sistema informatico di ARTEA entro 60 giorni dal momento dell'avvenuta variazione/cessazione

Quanto costa
In base alla tariffa fitosanitaria in vigore il costo è di 100 € alla presentazione della domanda.

Vedi la normativa
D Lgs n. 214/2005
Allegato 5a
Allegato 5b
Allegato 20
D.M. del 12/11/2009


Per ulteriori informazioni invia una e-mail a: serviziofitosanitario@regione.toscana.it




indietro ►►

Ultima modifica: 02/08/2017 09:58:09 - Id: 68421