Salta al contenuto Salta al menu'

Servizio Fitosanitario

In Primo Piano

Servizio Fitosanitario Regionale della Toscana

La protezione delle piante, ed in particolare la protezione del territorio su cui esse vengono coltivate è una esigenza sentita da tutti i paesi in cui l'agricoltura riveste un ruolo...

Certificazione volontaria delle piante di olivo

Il vivaismo olivicolo toscano vanta un'antica tradizione, soprattutto nel comprensorio di Pescia (PT) e riveste grande importanza a livello nazionale in quanto produce oltre un...

Emergenza fitosanitaria Anoplophora Chinesis a Prato

Il Servizio Fitosanitario regionale è impegnato dal 2012 nella realizzazione del monitoraggio su tutto il territorio regionale in applicazione del DM 12 ottobre 2012 " Misure di...

Elenchi delle varietà di piante da frutto

Inviare gli elenchi delle varietà di piante da frutto per l'inserimento nel registro nazionale. Si comunica a tutti i possibili interessati, in particolare ai vivaisti...

Servizio Fitosanitario Regionale della Toscana

Servizio Fitosanitario Regionale della Toscana

In evidenza

Decreto 18 febbraio 2016
Modifica del decreto 19 giugno 2015, recante misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di Xylella fastidiosa (Wells et al.) nel territorio della Repubblica
italiana.
Decreto 18 febbraio 2016
Definizione delle aree indenni dall'organismo nocivo Xylella fastidiosa (Wells et al.) nel territorio della Repubblica italiana.
Decisione di esecuzione (UE) 2015/2417 della commissione del 17 dicembre 2015 che  modifica la decisione di esecuzione (UE) 2015/789 relativa alle misure per impedire l'introduzione e la diffusione nell'Unione della Xylella fastidiosa (Wells et al.):

Decreto n.6314 del 23-12-2015 - Prescrizioni fitosanitarie ai sensi dell'art. 50, lettera g) D. Lgs 214/05 in materia di gestione autorizzazioni e RUP anno 2016.
► Risultati del monitoraggio di Xylella fastidiosa: La malattia non è presente in Toscana >>
Decreto 19 giugno 2015
Misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l'eradicazione di Xylella fastidiosa (Well e Raju) nel territorio della Repubblica italiana.
► Decisione (UE) 2015/789 del 18 maggio 2015 su Xylella fastidiosa ►►
► Emergenza fitosanitaria Anoplophora chinensis a Prato ►►
Decreto n.1698 del 06-05-2014
Nuove prescrizioni fitosanitarie ai sensi dell'art 50 comma 1 lettera g del Dlgs 214/2005 atte a contenere la diffusione del patogeno Phytophthora ramorum Werres, De Cock e Man in ‘t Veld sp. Nov. e favorire il processo di eradicazione.
Nuova modulistica per la notifica di inizio e di fine esecuzione di interventi fitosanitari su palme infestate da Punteruolo rosso e di dichiarazione di corretta distruzione di materiale di palma infestato.
► Prescrizioni fitosanitarie agli interventi di lotta biologica, microbiologica e all'uso di feromoni attrattivi sessuali in bosco sul territorio della Toscana ►►
► Comunicato alle aziende vivaistiche per commercializzazione castagni ►►
► Nuovi adempimenti per categorie operanti nella filiera produttiva delle patate da consumo ►►
► Approvato dalla Giunta Regionale il nuovo tariffario speciale del Servizio Fitosanitario Regionale:

► Novità per il pagamento della tariffa fitosanitaria ►►
Comunicazioni tecniche: bollettini fitosanitari, notizie su emergenze fitosanitarie e chiarimenti tecnici
Comunicati stampa

 

Appuntamenti:

► Incontro tecnico sulla problematica del Punteruolo rosso della palma: "La situazione dell'infestazione in Toscana, interventi operativi di prevenzione e cura".
Venerdi 19 Febbraio 2016, sala del Grillo, parco di Pinocchio, Via San Gennaro  1, Collodi, Pescia.
Scarica la locandina
 

Indice


Collegamenti esterni





Descrizione

La protezione delle piante, ed in particolare la protezione del territorio su cui esse vengono coltivate è una esigenza sentita da tutti i paesi in cui l'agricoltura riveste un ruolo importante per l'economia nazionale;
Da ciò nasce la necessità di disporre di una efficiente organizzazione e di norme efficaci a contenere i danni causati dalle avversità parassitarie e a salvaguardare il proprio territorio dalla introduzione e diffusione di nuovi e pericolosi organismi nocivi ai vegetali.
Questa materia è disciplinata da una serie di norme Internazionali, Comunitarie e Nazionali che trovano applicazione a livello regionale attraverso il Servizio Fitosanitario Regionale.

Per la nostra regione disporre di un Servizio fitosanitario efficiente risulta strategico in particolare per due importanti funzioni che assolve: la prima è quella di assicurare a tutti gli acquirenti di piante prodotte in Toscana la loro qualità e l'assenza di qualsiasi malattia pericolosa; la seconda è quella di garantire la funzione di controllo per il materiale vegetale che da tutto il mondo entra nella nostra regione. La sorveglianza messa in atto per garantire la prima funzione rappresenta un tassello fondamentale per lo sviluppo delle esportazioni mentre le azioni di controllo e monitoraggio sono fondamentali per la prevenzione dalla diffusione di pericolose fitopatie e per la salvaguardia di tutte le piante spontanee e coltivate della Toscana.

La protezione del territorio dalla diffusione di parassiti di recente introduzione è affidata anche alla applicazione a scala regionale dei decreti di lotta obbligatoria emessi a livello nazionale. Il Servizio Fitosanitario Regionale ha il compito di monitorare il territorio per segnalare la presenza dei parassiti delle colture agrarie o forestali oggetto di quarantena e di lotta obbligatoria e di prescrivere le azioni necessarie alla eradicazione dei focolai o al contenimento delle infestazioni
Dal 1 marzo 2011 con L.R. 65/2010, queste funzioni sono svolte direttamente dalla Regione Toscana.
 


Servizi offerti

 

Piano regionale dei controlli e della vigilanza

 

Procedure operative del Servizio Fitosanitario regionale

Decreto n.6305 del 23-12-201 Modifica e Approvazione procedure operative per le attività del Servizio Fitosanitario Regionale
 

Raccolta delle procedure operative del SFR
 

1 PO per la predisposizione e controllo del piano annuale di attività del SFR

2 PO per l'accreditamento di laboratori allo svolgimento di analisi fitosanitarie e di rispondenza varietale

3 PO per la richiesta ed il rilascio dell'autorizzazione alla produzione, commercio ed importazione da paesi terzi di vegetali e prodotti vegetali

4 PO pe la modifica, il subentro e la cessazione dell'autorizzazione alla produzione , commercio ed importazione da paesi terzi di vegetali e prodotti vegetali

5 PO per l'acquisizione dei requisiti di professionalità

6 PO per l'ispezione/controllo fitosanitario dei vivai

7 PO per l'irrogazione di sanzioni amministrative

8 PO per il monitoraggio di organismi nocivi da quarantena

9 PO per il rilascio del nulla osta all'importazione di vegetali

10 PO per il rilascio dei certificati fitosanitari per l'esportazione ela riesportazione verso paesi terzi

11 PO per il prelievo di campioni

12 PO per il ricevimento campioni, l'analisi ed il rilascio del referto analitico-diagnostico da parte del laboratorio del SFR

13 PO per la gestione dei documenti e delle registrazioni

14 PO per la conduzione degli audit interni

15 PO per la gestione delle non conformità

16 PO per la gestione delle azioni correttive e preventive

17 PO per la certificazione vivaismo viticolo

 

Attività svolte

 

Dove siamo


Arezzo
Sede di Arezzo
c/o Genio Civile
Via Arrigo Testa, 2
52100 Arezzo
Telefono 0575/359734
Fax 0575/359735
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it


Firenze
Direzione Servizio Fitosanitario Regionale, Coordinamento lotte obbligatorie
Sede operativa per le province di Firenze, Prato, Siena, Arezzo
Via Pietrapiana, 30
50121 Firenze
Telefono 055 4384076
Fax 055 4383990
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
e mail: fitosanitario-certificazione-fi@regione.toscana.it
 


Grosseto
Sede di Grosseto
Piazza Baccarini, 1 (piano terreno)
58100 Grosseto
Telefono 0564/423760
Fax 0564/423755
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
fitosanitario-certificazione-gr@regione.toscana.it

 
Pisa

Sede di Pisa
Sede operativa per le province di Pisa, Lucca, Massa, Carrara
Aeroporto di Pisa

Via Roma, 3
50126 Pisa
Telefono 050/050/8006111
Fax 050/503220
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
fitosanitario-certificazione-pi@regione.toscana.it

Aeroporto  Galileo Galilei
Piazzale d'Ascanio 1
56121 Pisa

servizio su chiamata tel 366 585 1156
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
fitosanitario-certificazione-pi@regione.toscana.it


Livorno

Sede di Livorno - Interporto

c/o Interporto Toscano " Amerigo Vespucci"
Palazzina "Colombo"
via Delle Colline
57014 Località Guasticce
Collesalvetti, Livorno
Tel. 055 4385395
Fax. 055 4385394
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
e-mail: fitosanitario-porto-li@regione.toscana.it

mappa su google ►►


Pistoia

Sede di Pistoia
Sede operativa per distretto vivaistico pistoiese

c/o Genio Civile,
Piazza della Resistenza, 54
51100 Pistoia
Telefono 0573/992811
Fax 0573/992870
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
e-mail: fitosanitario-certificazione-pt@regione.toscana.it
 

Sede Laboratorio di diagnostica fitopatologia e di biologia molecolare
Via Ciliegiole 99 (Zona ospedale nuovo)
51100 Pistoia
e-mail: serviziofitosanitario@regione.toscana.it
fitosanitario-laboratorio@regione.toscana.it
internet: http://laboratorio.arsia.toscana.it/




 

Cosa fare per



 

Modulistica




Opportunità e Scadenze



Atti e Normativa


  • D.Lgs 19 agosto 2005, n. 214 testo coordinato con D. Lgs. 09 aprile 2012, n. 84.
  • D. lgs. n. n. 84 del 9 aprile 2012 - Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, recante attuazione della direttiva 2002/89/CE, concernente le misure di protezione contro l?introduzione nella Comunit? di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunit?, a norma dell?articolo 33 della legge 4 giugno 2010, n. 96.
  • Legge regionale 29 novembre 2011, n. 64 Disciplina del servizio fitosanitario regionale (pdf)
  • D. lgs. n. 124 del 7 luglio 2011 Attuazione della direttiva 2008/72/CE del Consiglio del 15 lulio 2008 relativa alla commercializzazione delle piantine di ortaggi e dei materiali di moltiplicazione di ortaggi ad eccezzione delle sementi (pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 179 del 3/08/11).
  • D. Lgs n. 124 del 25 giugno 2010 - Attuazione della direttiva 2008/90 relativa alla commercializzazione dei materiali di  moltiplicazione delle piante da frutto destinate alla produzione di frutti.
  • D.M. del 12 novembre 2009 - Determinazione dei requisiti di professionalit? e della dotazione minima delle attrezzature occorrenti per l'esercizio dell'attivit? di produzione, commercio e importazione di vegetali e prodotti vegetali.
  • D. Lgs. n. 150 del 2 agosto 2007 - Attuazione della direttiva 2004/117/CE, recante modifica delle direttive 66/401/CEE, 66/402/CEE, 2002/54/CE, 2002/55/CE e 2002/57/CE sugli esami eseguiti sotto sorveglianza ufficiale e l'equivalenza delle  sementi prodotte in Paesi terzi.
  • D. Lgs n. 214 del 19 agosto 2005 - Attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunit? di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali.
  • D.M del 8 febbraio 2005 - Norme di commercializzazione dei materiali di moltiplicazione vegetativa della vite.
  • Direttiva 2000/29/CE - Direttiva 2000/29/CE del consiglio dell'8 maggio 2000 concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunit? di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunit?.
  • D.M. del 9 agosto 2000 - Recepimento delle direttive della Commissione n. 99/66/CE, n. 99/67/CE, n. 99/68/CE e n. 99/69/CE del 28 giugno 1999, relative alle norme tecniche sulla commercializzazione dei materiali di moltiplicazione delle piante ornamentali, in applicazione del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 151.
  • D. Lgs n. 151 del 19 maggio 2000 - "Attuazione della direttiva 98/56/CE relativa alla commercializzazione dei materiali di  moltiplicazione delle piante ornamentali."
  • D.M. del 14 aprile 1997 - Recepimento delle direttive della Commissione n. 93/61/CEE del 2 luglio 1993 e n. 93/62/CEE del 5 luglio 1993, relative alle norme tecniche sulla commercializzazione delle piantine di ortaggi e dei materiali di moltiplicazione di ortaggi, ad eccezione delle sementi.
  • D.M. del 14 aprile 1997 - Recepimento delle direttive della Commissione n. 93/48/CEE del 23 giugno 1993, n. 93/64/CEE del 5 luglio 1993 e n. 93/79/CEE del 21 settembre 1993, relative alle norme tecniche sulla commercializzazione dei materiali di  moltiplicazione delle piante da frutto e delle piante da frutto destinate alla produzione di frutto.

 



Piani e Progetti

META (Monitoraggio Estensivo dei boschi della Toscana a fini fitosanitari)
Agroambiente.info (Monitoraggio agroambientale delle colture agrarie)


 

Comunicati stampa

24/02/2016  Xylella, Remaschi: "Toscana indenne, ricadute positive dal decreto ministeriale" ►►
28/11/2015 Mosca delle olive? Oggi il servizio fitosanitario regionale la monitora anche con un'APP sullo smartphone ►►
1/10/2015 Xylella, Remaschi: "Toscana monitora attentamente. Analisi confermano assenza batterio ►►
11/05/2013 Più ambiente e più salute: al via il bollettino per la difesa dei cereali ►►
9/05/2013 Castagni: al via la nuova campagna contro il cinipide. Saranno 95 i lanci dell'insetto antagonista ►►
21/06/2012 Castagni: lotta serrata in tutta la Toscana contro il cinipide. Ora si alleva l'insetto che lo combatte ►►
24/04/2012 Contro il cinipide del castagno nuovi lanci dell'antagonista naturale ►►
25/01/2011 Albo fitosanitario, due mesi in più per iscriversi. Ma si paga entro il 31 gennaio ►►
22/11/2011 Servizio fitosanitario: la nuova disciplina (Comunicato n. 1351 del Consiglio Regionale) ►►
25.06.2011 Castagni: i tecnici della Regione "non usate la chimica contro il cinipide" ►►
29.04.2011 Contro il cinipide del castagno un antagonista naturale in 23 aree ►►
04.04.2011 Il nuovo servizio fitosanitario, "sentinelle" a difesa delle piante toscane ►►
04.04.2011 Il nuovo servizio fitosanitario, le "sentinelle" a difesa delle piante toscane e contro gli Ogm ►►


 

Comunicazioni tecniche


Servono ancora i rilasci di Torymus per contenere il cinipide del castagno? >>
La processionaria del Pino: informazioni e chiarimenti (pdf)  >>
La lotta biologica fa rivivere il castagno >>
Anche il fico, pianta da frutto "rustica e vigorosa", è minacciato da un insetto alieno >>
La previsione delle infestazioni di Limantria all'Isola d'Elba per l'anno 2016 >>
Dopo le gelate e il vento arrivano gli insetti: questa volta l'ospite è l'abete rosso >>
I defogliatori in foresta: la Limantria ricompare all'Isola d'Elba >>
La prevenzione delle avversità da quarantena in foresta >>
Arrossamento degli aghi e i danni alla douglasia: non il vento ma le gelate >>
Il punto sul cinipide del castagno in Toscana >>
L'esperienza pluriennale nella difesa del cipresso: l'afide cinarino >>
Cinara cupressi: un afide che minaccia i Cipressi >>
Specie invasive del genere POMACEA (Perry) >>
Lotta biologica al cinipide del castagno: i risultati e le prospettive in Toscana >>
Focolaio di Lithosia quadra nel grossetano >>
Attenzione ai nidi della processionaria del pino! >>
Una nuova minaccia per il cipresso: primo ritrovamento di Phloeosinus armatus in Toscana >>
GRAFIOSI 3.0: Un'altra epidemia di grafiosi sta colpendo gli olmi italiani >>
Forti defogliazioni su piante di Ontano >>
Torna la Grafiosi dell'Olmo >>
10.04.2013 Sopralluoghi fitosanitari nelle pinete di pino marittimo: indagine nei comuni dell'interland fiorentino >>
26.11.2012 Iniziano i controlli sul Pino per la Processionaria e la Gibberella Ciricinata >>
02.05.2012 Arrossamento della chioma del pino domestico in Toscana >>
27.03.2012 Lotta biologica al Cinipide del Castagno >>
23.01.2012 In arrivo i mesi della processionaria del pino >>
15.09.2011 Danni all'ontano napoletano nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi - Monte Falterona – Campigna per la combinazione tra insetti e siccità >>
28.07.2011 Foreste casentinesi: presente la falena dei licheni (Lithosia quadra) >>
27.05.2011 Lotta biologica al Cinipide del castagno anno 2011 >>
29.07.2011 Bollettino infestazioni Mosca delle olive in Toscana >>
25.07.2011 Chiarimenti sugli atti di accertamento della tariffa fitosanitaria 2006 e 2007-2011 >>
07.07.2011 Bollettino lotta obbligatoria alla FD e al suo vettore Scafoideus titanus >>
27.06.2011 Emergenza cinipide del castagno: uniti si vince >>
24.06.2011 Presenza di Marciume nero (Black rot) in vigneti toscani 23 >>
23.06.2011 Intense defogliazioni causate da Limantria in Provincia di Arezzo >>
23.06.2011 Primi rilievi sulla diffusione di Hyphantria cunea nel Valdarno inferiore >>
 



Area tecnica

► L.R. n. 25/99. Prodotto da agricoltura integrata – Marchio Agriqualità.
Modifica della scheda di difesa del Tabacco di cui all'allegato B del decreto n. 801/2016 relativo all'aggiornamento delle norme tecniche di difesa e diserbo – Anno 2016.
gli allegati sono scaricabili a questo link.


► Incontro tecnico: Conoscere l'afide per difendere e tutelare il cipresso: abstract e presentazioni

► Seminario di aggiornamento tecnico "Il cancro colorato: stato dell'arte della lotta contro Ceratocystis platani in Toscana e a Firenze"  (Firenze 19 Giugno 2014) - Presentazioni

 

► Seminario Xylella fastidiosa Pescia 4 Giugno 2014 - Presentazioni

► Approvati i decreti autorizzativi dei prodotti fitosanitari utilizzabili contro il Punteruolo rosso:

 

► Regione Toscana, Disciplinari di produzione integrata 2016  - Decreto e allegati

► Seminario Black rot: una "nuova" emergenza per i vigneti toscani? - presentazioni
 

Manuale per corso rilascio "patentino" per acquisto e impiego fitofarmaci

 

Schede fitosanitarie

 

Pubblicazioni

 


 


Ultima modifica: 10/05/2016 10:19:49 - Id: 68151
  • Condividi
  • Condividi