Verso la programmazione Pr Fesr 2021-2027

La Regione Toscana con decisione di Giunta 38 del 26 luglio 2021 ha approvato l’informativa al Consiglio regionale "Principali linee strategiche e priorità d’intervento della nuova programmazione europea 2021 – 2027" (allegato A della decisione) predisponendone l'invio al Consiglio regionale.

Con la stessa decisione, la Giunta impegna gli uffici competenti a proseguire nell’elaborazione dei programmi e nel confronto tecnico con il livello nazionale ed europeo e l'Autorità di Gestione del Por Fesr a proseguire nelle procedure di consultazione previste dalla Valutazione ambientale strategica.

Gli interventi promossi per il periodo 2021-2027 sono indirizzati al perseguimento di azioni afferenti agli Obiettivi di Policy individuati dal Regolamento (UE) 2021/1060 del 24 giugno 2021, recante disposizioni comuni ai Fondi ed applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR):

- Obiettivo di Policy “Un’Europa più intelligente” (OP1)

- Obiettivo di Policy “Un’Europa più verde” (OP2)

- Obiettivo di Policy “Un’Europa più connessa” (OP3)

- Obiettivo di Policy “Un’Europa più sociale” (OP4)

- Obiettivo di Policy “Un’Europa più vicina ai cittadini” (OP5)

Il percorso di concertazione e confronto con il territorio per l’elaborazione dei Programmi operativi regionali per l'utilizzo dei fondi europei della programmazione UE 2021-2027 è stato avviato dalla Regione Toscana con l’approvazione del Quadro strategico regionale per il ciclo di programmazione comunitaria 2021-2027, avvenuta con delibera di Giunta regionale 78 del 3 febbraio 2020.

Il Quadro strategico regionale ha costituito la prima cornice di riferimento, in coerenza con i cinque obiettivi strategici contenuti nel Regolamento UE 2021/1060, prevedendo per il FESR una architettura strategica facente leva su quattro direttrici:

- Direttrice strategica n.1 - Ricerca, innovazione e crescita intelligente;

- Direttrice strategica n.2 - Sostenibilità e transizione ecologica;

- Direttrice strategica n.3 - Infrastrutture regionali

- Direttrice strategica n.4 - Sviluppo locale e coesione territoriale.

Per ciascuna direttrice strategica sono individuati obiettivi specifici in coerenza con le previsioni dei regolamenti UE per la Politica di coesione 2021- 2027. Da qui è stata attivata la riflessione ed il confronto con il territorio finalizzata a perfezionare una strategia condivisa con le istituzioni pubbliche nonché con parti economico sociali.

Tra gli elementi in continuità con il periodo di programmazione 2014-2020, il Quadro strategico regionale 2021-2027 conferma per il FESR una rilevante attenzione:

- ai temi della ricerca dell’innovazione e della digitalizzazione, mediante l’attuazione della Strategia di specializzazione intelligente (S3);

- alla sostenibilità, con un focus particolare alle infrastrutture verdi, alla transizione ecologica e digitale e all’economia circolare;

- alla mobilità urbana sostenibile, con il potenziamento di percorsi ciclopedonali ed infrastrutture a sostegno dell’intermodalità;

- all’inclusione e coesione territoriale, perseguite con strategie territoriali integrate in ambito urbano ed il sostegno ad aree interne, rurali e costiere.

Il  3 dicembre 2020 , in modalità videoconferenza, si è svolta la prima riunione congiunta dei tavoli di concertazione istituzionale e generale, a cui sono seguite ulteriori riunioni il 19 e 20 maggio 2021.

Nel mese di giugno 2021 sono stati convocati anche specifici tavoli tematici.

In tali occasioni sono stati discussi i temi rappresentati nel Quadro strategico regionale e i componenti dei tavoli sono stati invitati a far pervenire contributi e osservazioni utili ai successivi incontri e alla messa a punto degli obiettivi da perseguire e delle azioni da svolgere sui vari Fondi nella nuova stagione della programmazione europea.

Atti europei, regionali e documenti

- Pacchetto regolamentare, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 30 giugno 2021, relativo al periodo di programmazione della politica di coesione 2021-2027. In particolare, per quanto concerne il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale:

Regolamento (UE) 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021 recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura, e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo, migrazione e integrazione, al Fondo Sicurezza interna e allo Strumento di sostegno finanziario per la gestione delle frontiere e la politica dei visti.

Regolamento (UE) 2021/1058 del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 giugno 2021 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e al Fondo di coesione.

- Verbale del Tavolo di concertazione generale ed istituzionale del 3 dicembre 2020

- Approvazione del Quadro strategico regionale per uno sviluppo sostenibile ed equo Programmazione Comunitaria 2021 2027 (delibera di giunta regionale 78 del 3 febbraio 2020)

Condividi
Aggiornato al:
05.11.2021
Article ID:
73793499