Registrarsi come Operatore Professionale che svolge una o più attività in relazione ai tuberi di patate da consumo-industria o da impianto (Solanum tuberosum L.)

I tuberi di Solanum tuberosum L., sono soggetti alle misure di protezione contro gli organismi nocivi in base alle quali si ha una fondamentale distinzione in: patate destinate al consumo ed alla trasformazione industriale e patate da impianto .

Gli Operatori Professionali (OP) che svolgono la loro attività in relazione ai tuberi di patata da consumo/industria ,devono essere registrati nel Registro ufficiale degli operatori professionali (RUOP), se rientrano in uno dei seguenti casi:

  1. Introducono nell’Unione Europea patate fresche o refrigerate.
    Per l’importazione da paesi terzi è richiesto che i tuberi siano accompagnati dal certificato fitosanitario (allegato XI del Regolamento di esecuzione UE 2019/2072.
     
  2. Esportano al di fuori dell’Unione Europea patate da consumo/industria.
    L’esportazione può avvenire soltanto previa ispezione e rilascio di un certificato fitosanitario da parte del Servizio Fitosanitario Regionale (SFR) competente. Il SFR può anche rilasciare certificati di riesportazione e pre-esportazione su richiesta dell’OP (articoli 100, 101 e 102 del Reg. 2016/2031).
     
  3. I produttori, i magazzini collettivi, i centri di spedizione che spostano patate da consumo/industria nel territorio dell’unione.
    Questi OP devono rispettare le prescrizioni relative agli organismi nocivi da quarantena indicati in allegato VIII punto 11 del Reg. 2019/2072, ovvero: Ralstonia solanacearum, Synchytrium endobioticum, Clavibacter sepedonicus, Globodera pallida e Globodera rostochiensis.

Chi è esonerato dalla registrazione al RUOP

Sono esonerati, in base all’art. 65 comma 3 a) del Reg. 2016/2031, gli OP che “forniscono esclusivamente e direttamente agli utilizzatori finali piccoli quantitativi ” di patate da consumo, attraverso mezzi diversi dalla vendita tramite contratti a distanza.

Come registrarsi al RUOP

Per le modalità si rimanda alla pagina specifica >>

Obbligo di comunicazione annuale delle superfici investite a patate da consumo

I produttori, i centri di raccolta collettivi e i centri di spedizione di tuberi di patata da consumo/industria registrati nel RUOP, hanno l’obbligo, (in applicazione dell’articolo 66 del Regolamento 2016/2031), di comunicare annualmente superficie e collocazione dei terreni investiti a patate al Servizio Fitosanitario Regionale affinché questo possa effettuare i controlli fitosanitari relativi agli organismi nocivi regolamentati.

La comunicazione deve essere fatta riempiendo il modello scaricabile ed inviandolo entro il 30 giorni dalla semina, al seguente indirizzo di posta elettronica emiliano.rella@regione.toscana.it

Qualche informazione sui tuberi di Solanum Tuberosum da impianto (tuberi-seme di patate).

I tuberi seme di patate sono prodotti sementieri e quindi sono soggetti agli adempimenti previsti dal testo unico sulle sementi il Decreto Legislativo n. 20 del 2 febbraio 2021.

Gli Operatori Professionali che svolgono attività sementiera devono essere registrati al RUOP secondo le modalità riportate nella pagina relativa del Servizio Fitosanitario Regionale

Non devono registrarsi al RUOP:

  • a) I produttori agricoli che cedono i tuberi seme a ditte sementiere registrate.
     
  • b) I commercianti che vendono esclusivamente al dettaglio i tuberi seme già confezionati ed etichettati.

La normativa fitosanitaria prevede anche dei controlli a campione sui tuberi seme autoprodotti e riutilizzati in azienda.

 

Condividi
Aggiornato al:
29.04.2022
Article ID:
24509998