La Regione Toscana con Mandela contro l'Aids

Il mondo del rock si ritrova stasera a Città del Capo per sostenere con forza la lotta all'Aids. Protagonisti del concerto "46664" organizzato dalla Fondazione Mandela gli U2, Peter Gabriel, Anastacia, Beyoncé e altri protagonisti della scena artistica mondiale: tutti accanto a Nelson Mandela, padre del Sudafrica moderno e da anni in prima linea per sconfiggere il flagello dell'Aids. La Regione Toscana è protagonista della giornata mondiale contro l'Aids del primo dicembre con il progetto "Salva un bambino, aiuta l'Africa" in piena attuazione, da oltre un anno, nella regione di Eastern Cape e promosso insieme a Coop, Nelson Mandela Children's Fund e UNOPS, l'agenzia dell'ONU per la promozione di progetti per lo sviluppo umano. Oltre 500 bambini capofamiglia, in quanto orfani di padre e di madre a causa della sindrome da immunodeficienza acquisita, sostenuti dalla Regione Toscana nei settori della salute, dell'alimentazione, della scuola e dell'accoglienza. 500.000 euro per sostenere una rete di solidarietà composta oltre che dalle famiglie anche da una serie di assistenti sanitari formati grazie all'intervento diretto di medici provenienti dagli ospedali della nostra regione. Nell'ultimo anno sono stati attrezzati tre presidi sanitari specializzati nel trattamento dell'Aids. Eastern Cape è una regione con 6,7 milioni di abitanti con un tasso di povertà elevato: tra il 60 e l'80% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. Il 40% della popolazione non ha lavoro. Il tasso di mortalità infantile è di 61,2 morti per ogni 1000 bambini nati vivi. Solo 4 bambini su 10 sono completamente vaccinati. Ma la più grande minaccia alla sopravvivenza dei bambini è rappresentata dall'epidemia di Aids: il Sud Africa è il paese con il più alto numero di soggetti affetti da Aids nel mondo: si parla di circa 4 milioni di soggetti sieropositivi. Il 30% dei ricoveri pediatrici ed il 50% di quelli della popolazione adulta sono dovuti ad Aids. Nella regione Eastern Cape 1 donna su 4 in gravidanza è sieropositiva e sono oltre 3.000 le famiglie con capifamiglia bambini. Entro il 2005 in Sudafrica ci saranno complessivamente 800 mila orfani. Questo dramma, e di come affrontare le possibili soluzioni per uscirne, sarà affrontato il prossimo 10 dicembre durante il VII Meeting sui diritti umani dal titolo "I colori della salute" organizzato dalla Regione Toscana al palasport di Firenze. Al centro della riflessione la questione della salute come diritto dell'uomo. Interverranno tra gli altri rappresentanti della Fondazione Mandela e di Medici Senza Frontiere.

Aggiornato al:
25.03.2009
Article ID:
548243