Documento Conoscitivo del Rischio Sismico

Il Documento Conoscitivo del Rischio Sismico (art. 4 - L.R. 58/2009) è lo strumento di pianificazione per le politiche di prevenzione e di riduzione del rischio sismico nell'ambito del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT).

Tale documento, aggiornato ogni tre anni, raccoglie tutte le attività conoscitive del rischio sismico utili per la programmazione delle azioni di riduzione del rischio.

L'aggiornamento 2016 è stato approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 1271 del 12.12.2016 ed è strutturato in due parti.

 

PARTE 1 – STRUMENTI DI CONOSCENZA PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO
In questa parte è riassunto lo stato di conoscenza del rischio sismico in Toscana e sono illustrati gli strumenti e i metodi per la riduzione dello stesso

Cap.1 – Il rischio sismico in Toscana
Sono riassunti gli strumenti conoscitivi ad oggi disponibili e previsti per la stima dei fattori che concorrono nella valutazione del rischio sismico.

Cap.2 – Banche dati e Strumenti informativi
Sono riepilogati gli strumenti informatici (Banche dati) ad oggi già realizzati e quelli per i quali è prevista una prossima realizzazione.

Cap.3 – Le campagne di informazione e di formazione
Un focus su tutte le attività informative sul rischio sismico e le campagne di formazione tecnica rivolte alle scuole.

Cap.4 – Valutazione del rischio sismico per la pianificazione territoriale (L.R. 65/2014)
In questo capitolo viene presentata una metodologia predisposta per una valutazione semplificata del rischio sismico, da poter applicare nell'ambito della redazione degli strumenti urbanistici comunali.

Cap.5 – La normativa e la disciplina regionale in materia di rischio sismico
Una sintesi degli aspetti normativi regionali in materia sismica

Cap.6 – Attività di Controllo sulle attività edilizie e di sanatoria degli illeciti
Descrizione degli strumenti e delle modalità di controllo sul territorio delle attività edilizie.

Cap.7 – Attività in emergenza post-sisma
Definizione delle modalità, metodologie e strumenti messi in atto nella fase di emergenza a seguito di un evento sismico.

 

PARTE 2 – PROGRAMMI DI RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO
In questa parte sono illustrate in dettaglio e sintetizzate, sia le attività regionali di prevenzione sismica realizzate, sia le attività che si intendono programmare per la riduzione del rischio in relazione alle priorità ed alle risorse economiche disponibili.

Cap.1 – La programmazione delle attività di riduzione del rischio sismico
Questo capitolo rappresenta il nucleo principale del documento in quanto illustra la ricognizione di tutte le attività regionali realizzate per la riduzione del rischio sismico, le evidenziazioni delle criticità e la programmazione delle attività future che si intendono attivare per i prossimi anni cosi come descritto nel Documento Operativo di Prevenzione Sismica (DOPS)
 

Aggiornato al:
02.11.2020
Article ID:
19094448