Direttive tecniche regionali VEL

Istruzioni tecniche per le indagini VEL - copertina del volumeLe Istruzioni Tecniche regionali per la redazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica e per l'esecuzione di indagini geotecniche e geofisiche che si compongono di più volumi sono aggiornate nel corso degli anni con successive edizioni (I° Edizione - dicembre 1998, II° Edizione - aprile 2001, III° Edizione - Maggio 2002, IV° Edizione - novembre 2003, V° Edizione - settembre 2007).

Le Istruzioni Tecniche sono state redatte a seguito delle indagini per la Valutazione degli Effetti Locali (Programma VEL) per le aree della Garfagnana e Lunigiana a cui hanno fatto seguito quelle per le aree della Valtiberina, Casentino, Mugello, Amiata e Livornese limitatamente alle legende della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica.

Istruzioni Tecniche regionali

Di seguito sono elencati i volumi che compongono le Istruzioni Tecniche regionali scaricabili in formato pdf.

Volume 1a - Finalità e obiettivi dei Programmi Regionali VEL, VSM e VSCA (di prossima pubblicazione)

Volume 1b - Criteri, metodologie, modalità di presentazione delle indagini e degli elaborati
(settembre 2007)

Volume 2 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree della Garfagnana e Lunigiana
(settembre 2007)

Volume 3 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree della Valtiberina
(settembre 2007)

Volume 4 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree del Casentino
(settembre 2007)

Volume 5 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree del Mugello
(settembre 2007)

Volume 6 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree dell'Amiata
(settembre 2007)

Volume 7 - Legende per la realizzazione della cartografia geologica, geomorfologica e litologico-tecnica per le aree del Livornese
(settembre 2007)

Volume "A" - Procedure economico-amministrative e Capitolati d'appalto (settembre 2007)

Obiettivi generali

Gli obiettivi principali delle Istruzioni Tecniche regionali sono di seguito elencati:

- fissare i criteri e gli standard per il rilievo geologico, le indagini geofisiche e per la stesura degli elaborati geologici, geomorfologici e litologico-tecnici finalizzati alla valutazione degli effetti locali a scala 1:5.000;
- fissare i criteri e gli standard per il rilievo geologico, le indagini geofisiche e per la stesura degli elaborati geologici, geomorfologici e litologico-tecnici finalizzati alla valutazione degli effetti locali a scala 1:2.000;
- stabilire i criteri per una corretta programmazione ed esecuzione delle indagini geofisiche di superficie su la cui base verranno programmati i sondaggi geotecnici come al punto 4, in vista della utilizzazione dei risultati per la valutazione degli effetti locali;
- stabilire i criteri per una corretta programmazione ed esecuzione delle indagini geotecniche e geofisiche da effettuare in foro per la parametrizzazione dinamica e per il prelievo dei campioni da sottoporre a prove dinamiche, in vista della utilizzazione dei risultati per la valutazione degli effetti locali;
- indicare gli elementi fondamentali che devono essere riportati nella Relazione geologica.

I destinatari

I destinatari delle presenti Istruzioni Tecniche regionali sono:

- i Comuni classificati sismici della Lunigiana, Garfagnana e Media Valle del Serchio, della Valtiberina, Casentino, Mugello e Amiata;
- i professionisti che programmano, controllano e utilizzano i risultati delle indagini per la stesura degli elaborati cartografici e per la progettazione;
- le ditte specializzate che eseguono le indagini.

Aggiornato al:
11.06.2015
Article ID:
12216821