Avviso pubblico per finanziare corsi Ifts in cinque filiere produttive

Progetti ammessi e progetti non ammessi alla fase di valutazione (decreto del 3 settembre 2020). Proroga fino alle ore 13 del 24 luglio 2020 a causa di problemi tecnico-informatici. Online le FAQ del 26 maggio 2020. Bando per realizzare corsi gratuiti per conseguire il certificato di specializzazione tecnica superiore secondo il modello nazionale e nei casi previsti, dell’attestato di qualifica professionale della Regione Toscana, rivolti a giovani e adulti/e, non occupati/e o occupati/e con specifici requisiti. I corsi Ifts possono essere svolti in apprendistato dai giovani.


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

22 aprile 2020

Numero e parte del BURT

n. 17, supplemento 71 alla parte III

Data di scadenza presentazione domande

24 luglio 2020


Formare figure professionali altamente qualificate e in grado di rispondere alle istanze
di specializzazione provenienti dal tessuto   produttivo locale, attraverso una progettazione   condivisa dell’intervento, e più precisamente dei suoi obiettivi specifici di apprendimento, anche in termini di contenuti e metodologie didattiche. Promuovere interventi di industria 4.0 e “green economy” ovvero l’applicazione di un tipo di sviluppo sostenibile, che porti a far crescere il Paese e a non impattare sulla natura, a ridurre i consumi energetici attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili e a gestire al meglio le risorse, ottimizzando quanto più possibile la produzione.  Sono queste le finalità dell'avviso pubblico per il finanziamento di percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts) nelle filiere Agribusiness, Chimica-farmaceutica, Meccanica, Moda, ICT con decreto dirigenziale 5392 del 10 aprile 2020, in pubblicazione sul Burt del 22 aprile 2020. I progetti presentati in risposta all'avviso devono valorizzare e mettere a regime le relazioni tra imprese, organismi formativi, scuole e università.
Gli elementi essenziali del bando sono stati approvati con delibera di giunta 125 del 10 febbraio 2020.

In evidenza:
approvato l'elenco dei progetti ammessi alla fase di valutazione
La Regione Toscana con decreto dirigenziale  13844 del 3 settembre 2020
ha approvato l'elenco delle proposte progettuali ammissibili e quindi ammesse alla fase di valutazione n. 49 proposte progettuali e non ammissibili n. 3 proposte progettuali:


Scadenza prorogata fino alle 13:00 del 24 luglio 2020
Poiché si sono verificati problemi tecnici al sistema informativo Fse che ha comportato difficoltà nell'inserimento delle domande di candidatura on line, la Regione con decreto  dirigenziale 11089 del 22 luglio 2020, ha prorogato il termine per presentare le domande fino alle ore 13 del 24 luglio 2020.

Le specializzazioni tecniche superiori di riferimento nazionale, approvate col decreto   Ministeriale del 7 febbraio 2013, sono descritte “a banda larga” in modo da rappresentare standard formativi omogenei per assicurare la spendibilità della certificazione e dei relativi apprendimenti in ambito territoriale, nazionale ed europeo. Esse possono essere declinate, a livello regionale, in specifiche figure professionali, sulla base dei fabbisogni professionali  rispetto a specificità territoriali del mercato del lavoro, come previsto dalla tabella di correlazione approvata con decreto dirigenziale 3976 del 19 marzo 2019.

Il bando è finanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2029 2014-2020,  in particolare dalle risorse assegnate all'asse C istruzione e formazione azione C.3.2.1.a "Qualificazione dell’offerta di istruzione e formazione tecnica e professionale".
Il bando rientra nell'ambito Giovanisì, il progetto della Regione per l'autonomia dei giovani.

Obiettivi. Il bando punta a realizzare corsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts)     riferiti alle filiere produttive Agribusiness,Chimica-farmaceutica,Meccanica, Moda, Information and Communication Technologies (ICT).  A livello trasversale il bando dà importanza anche  alle competenze  linguistiche (inglese tecnico),  alle competenze digitali di  Industria 4.0 come previsto dagli Indirizzi per la formazione 4.0 approvati con decisione di giunta 28 del 25 marzo 2019) e alle competenze della Green economy.

Destinatari del bando. I progetti possono essere presentati e devono essere attuati da una associazione di scopo (ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato,  composta  obbligatoriamente, a  pena di  esclusione,  da  un  pool  di almeno  un rappresentante per ognuna delle seguenti tipologie di soggetti:

  • a) un soggetto capofila che dovrà essere un organismo formativo in regola con la normativa sull’accreditamento ai sensi della delibera di giunta 1407/2016 e successive modifiche integrazioni, con esclusione degli istituti scolastici, avente sede o unità operativa nel territorio regionale e operante secondo le normative regionali;
  • b) un istituto scolastico di istruzione secondaria superiore, statale o paritario, avente sede nel territorio regionale; l’istituto scolastico può essere capofila, in deroga al punto a) qualora lo stesso ricada nei territori di cui alla delibera di giunta 314/2015;
  • c) un’università degli studi avente sede nel territorio regionale;
  • d) una o più imprese aventi un’unità produttiva nel  territorio regionale.

Possono inoltre partecipare come partner i centri di ricerca italiani e stranieri.

I percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts) possono essere realizzati inoltre anche dagli Istituti tecnici superiori (Its), come stabilito dall’accordo della Conferenza Stato Regioni sottoscritto il 20 gennaio 2016,  recepito dal decreto interministeriale del 27 aprile 2016.
Ai sensi del decreto interministeriale 1 dicembre 2016, le Fondazioni ITS regolarmente costituite entro il 16 luglio 2015, dotate di un patrimonio non inferiore a  100.000,00 euro, possono attivare nel territorio altri percorsi di  formazione, nell’ambito delle attività strumentali, accessorie e connesse di cui all’articolo 3, allegato b) del decreto del presidente del Consiglio dei ministri (dpcm) 25 gennaio 2008, anche in filiere diverse da quelle di riferimento, fermo restando il rispetto dell’iter di autorizzazione nazionale e regionale.

Scadenza e presentazione domanda. La domanda di candidatura, il formulario progetto e la   documentazione allegata prevista dall’avviso deve essere trasmessa tramite l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti FSE on line” previa registrazione al Sistema Informativo FSE all’indirizzo https://web.rete.toscana.it/fse3.
Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo di una Carta nazionale dei servizi - Cns attivata (di solito quella presente sulla carta sanitaria elettronica   della Regione Toscana) oppure con credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), per il cui rilascio si possono seguire le indicazioni della pagina open.toscana.it/spid.
Si suggerisce di verificare l’accessibilità alla modalità di formulario online almeno 15 giorni   prima della scadenza dell’avviso

Destinatari dei percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts). Ai percorsi possono accedere giovani e adulti/e, non occupati/e o occupati/e in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • diploma professionale di  tecnico  (di  cui  al decreto legislativo 17 ottobre 2005,  n.  226,  articolo  20,  comma  1, lettera c);
  • diploma di istruzione secondaria superiore;
  • ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226,articolo 2, comma 5;
  • coloro  che  non sono in possesso  del diploma di istruzione  secondaria superiore,   previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione, di cui al Regolamento adottato con decreto del Ministro della pubblica istruzione 139 del 22 agosto 2007

Percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts). Hanno la durata di due semestri, per un totale di 800 ore di cui 560 ore di aula e 240 ore di stage e si realizzano attraverso l’acquisizione unitaria di:

  • competenze comuni linguistiche, scientifiche, tecnologiche, giuridiche ed economiche, organizzative, comunicative e relazionali;
  • competenze tecnico professionali riguardanti la specifica specializzazione tecnica nazionale di riferimento.

Come previsto dal "Disciplinare per l'attuazione del Sistema regionale delle competenze" approvato con delibera di giunta regionale 988 del 29 luglio 2019, i percorsi devono prevedere servizi di accompagnamento pari a:

  • 22 ore collettive,
  • 8 ore individuali ad allievo

da intendersi comprese nelle 800 ore totali.

I corsi sono finalizzati al conseguimento di un certificato di specializzazione tecnica superiore secondo  il modello nazionale e nei casi previsti, dell’attestato di qualifica professionale della Regione Toscana.
I corsi Ifts possono essere svolti in apprendistato dai giovani, ai sensi dell’articolo 5 del decreto legislativo 167/2011 "Testo unico sull'apprendistato" e decreto legislativo 81/2015"Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni" e dai lavoratori in mobilità, ai sensi dell’articolo 7 comma 4 del sopra citato decreto.

  • La partecipazione ai percorsi Ifts è completamente gratuita.


Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget di 1 milione di euro sul Por Fse 2014-2020. La modalità di rendicontazione prevista è il tasso forfettario fino al 40% dei costi diretti per il personale a copertura degli altri costi del progetto (staff+40%), ai sensi dell’art. 14.2 del Regolamento (UE) n. 1304/2013.
Il costo massimo previsto per ciascun percorso Ifts che può essere indicato dal soggetto attuatore in sede di preventivo delle spese è di euro 119.980,00 di cui i costi di staff ammessi a finanziamento di massimo 85.700 euro.

Per conoscere tutti i dettagli consultare integralmente il bando e i suoi 7 allegati approvati con decreto dirigenziale 5392 del 10 aprile 2020; a breve disponibili i file utili in formato editabile

  • Domanda di finanziamento (allegato 1) e dichiarazioni allegati da 1 A a 1 L
    scarica allgeti in unico file editabile .doc
  • Istruzioni per compilazione e presentazione online Formulario progetti FSE (allegato 2)
  • Formulario descrittivo progetti formativi Fse (allegato 3) scarica file editabile .odt
  • Scheda preventivo spesa (allegato 4) scarica file editabile .ods
  • Informativa privacy (allegato 5)
  • Griglie di ammissibilità e di valutazione (allegato 6)
    - 6.1 griglia di ammissibilità
    - 6.2 griglia di valutazione
  • Schema tipo di convenzione (allegato 7)


Domande e risposte: scarica le FAQ del 26 maggio 2020


Per saperne di più scrivere a  ifts@regione.toscana.it
E' garantita risposta prima della scadenza del bando a tutte le mail pervenute entro le ore
13.00 del 17 luglio 2020.

Per problemi tecnico-informatici connessi alla procedura online telefonare al 800 688 306


Anna Luisa Freschi

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
01.10.2020
Article ID:
24774140