Avviso pubblico rivolto a libere/i professioniste/i per il finanziamento di voucher formativi individuali

La pubblicazione sul BURT è prevista in data 20/09/2023


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

20 settembre 2023

Numero e parte del BURT

38, supplemento n. 200 alla parte III

Data di scadenza presentazione domande

06 novembre 2023

Con decreto dirigenziale 19240 del 4 settembre 2023 la Regione ha approvato l’avviso pubblico
per il finanziamento di voucher formativi individuali rivolto a libere/i professioniste/i, al fine di sostenere la partecipazione delle/i libere/i professioniste/i toscane/i a percorsi formativi tesi a rafforzare ed aggiornare le competenze professionali e migliorare le proprie prospettive di carriera lavorativa. Gli elementi essenziali del bando sono stati approvati con delibera di giunta 798 del 10 luglio 2023. Il bando è finanziato dal Programma regionale Fse+ 2021-2027 priorità 1 "Occupazione" obiettivo specifico D, attività 1.d.2 “Voucher formativi per occupati, imprenditori, soci di cooperative e liberi professionisti per la partecipazione a percorsi formativi tesi a rafforzare ed aggiornare le competenze professionali” del Provvedimento attuativo di dettaglio (Pad) del Pr Fse+ 2021-2027. Le domande di finanziamento possono essere presentate a partire dal 21 settembre 2023, ossia dal giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sul Burt (20 settembre 2023). Il bando si inserisce nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

In evidenzaonline le FAQ aggiornate al 24 ottobre 2023

Finalità del bando

Il bando finanzia voucher formativi riservati a libere/i professioniste/i che svolgono attività di tipo intellettuale per la partecipazione a percorsi formativi tesi a rafforzare e aggiornare le competenze necessarie e ad acquisire conoscenze utili a sviluppare una propensione agli investimenti in innovazione, soprattutto nell’ambito tecnologico, ambientale, organizzativo e gestionale.

L’attivazione di tale intervento punta a contribuire all’attuazione della Strategia di specializzazione intelligente regionale, S3 (consulta delibera di giunta 1321 del 28 novembre 2022 e delibera 123 del 20 febbraio 2023), finanziando anche iniziative che investono nei medesimi settori strategici e sulle stesse tecnologie abilitanti definite dalla S3 regionale, realizzando al contempo una integrazione e un coordinamento tematico con il Pr Fesr.


Destinatarie e destinatari del voucher formativo

Sono destinatari del voucher formativo individuale le/i libere/i professioniste/i che esercitano attività intellettuale, in possesso di partita Iva intestata esclusivamente al richiedente il voucher oppure libere/i professioniste/i senza Partita Iva individuale che esercitano l’attività in forma associata o societaria, ed appartenenti ad una delle seguenti tipologie:

Le destinatarie e i destinatarii si devono altresì trovare nelle seguenti condizioni:

  • essere residenti o domiciliate/i in un comune della Toscana;
  • aver compiuto i 18 anni di età e non superare i 65 anni di età;
  • non devono aver riportato alcuna condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che determina l'incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione (Pa)

Tutti i requisiti di cui al presente articolo costituiscono requisito di ammissibilità e devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.


Scadenza e presentazione delle domande di finanziamento

Le domande di finanziamento possono essere presentate a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del Burt, ossia dal 21 settembre 2023, e devono pervenire entro e non oltre le ore 12 del 6 novembre 2023.

La domanda (e la documentazione allegata prevista dall’Avviso) deve essere trasmessa, esclusivamente da parte del diretto interessato, tramite l’applicazione “Formulario di presentazione dei progetti FSE on line” all’indirizzo https://web.rete.toscana.it/fse3 - “Presentazione Formulario on-line per Interventi Individuali”.

Si accede al Sistema Informativo FSE con l’utilizzo di una Carta nazionale dei servizi-CNS attivata (di solito quella presente sulla Tessera Sanitaria della Regione Toscana) oppure con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), per il cui rilascio si possono seguire le indicazioni della pagina open.toscana.it/spid.


Tipologia di percorsi formativi

Sono ammesse le seguenti tipologie di percorsi formativi:

1) Corsi di formazione e di aggiornamento professionale erogati da:

  • a) Agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana in regola con la normativa regionale sull’accreditamento di cui alla delibera di giunta 1407/2016 e successive modifiche e integrazioni (sia corsi riconosciuti che corsi non riconosciuti);
     
  • b) Agenzie formative accreditate da altre Regioni, in caso di percorsi svolti al di fuori della Regione Toscana (solo in casi espressamente motivati e comprovanti che il medesimo corso non sia svolto nel territorio della Regione Toscana);
     
  • c) Ordini professionali, Collegi professionali, associazioni professionali inserite nell'elenco di cui alla legge 4/2013 art. 2 comma 7 e/o alla legge regionale 73/2008 e successive modifiche e integrazioni; soggetti eroganti percorsi formativi accreditati o autorizzati dagli stessi Ordini/Collegi/associazioni professionali.

2) Singola annualità delle Scuole di Specializzazione in possesso del riconoscimento del Miur.

3) Corsi di alta formazione erogati dalle Università italiane e dalle Scuole di alta formazione riconosciute da Ordini e Collegi e/o da AGENAS (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali).

4) Master di I e II livello in Italia e all'estero erogati da:

  • a) Università e Scuole di alta formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR che le abilita al rilascio del titolo di master;
     
  • b) Università pubblica dello Stato Estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero, Scuola/Istituto di alta formazione di Stato estero, pubblico o riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato per il rilascio del titolo di master.


Risorse disponibili

Per l’attuazione del presente Avviso è disponibile la cifra complessiva di 1.500.000 euro a valere sul Fondo sociale europeo plus (Fse+) 2021-2027 priorità 1. Occupazione obietivo specifico D - attività 1.d.2.
L'impegno e l'erogazione delle risorse finanziarie sono subordinati al rispetto dei vincoli derivanti dalle norme in materia di equilibrio di bilancio delle Regioni e delle disposizioni operative eventualmente stabilite dalla Giunta Regionale in materia.
L'importo massimo riconoscibile per ciascun voucher formativo è di 3.000 euro


Per conoscere tutti i dettagli  necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il bando (avviso pubblico) e i suoi allegati, alcuni dei quali qui disponbili anche in file editabile per la compilazione digitale:

Allegati da 4 a 10, che servono per le fasi di gestione / rendicontazione (non sono da utilizzare in fase di presentazione domanda):


Per saperne di più

Informazioni possono inoltre essere richieste

oppure

  • contattando il numero verde di Giovanisì 800.098719 (lun-ven 9.30-16.00).
    Viene garantita risposta a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT dell’Avviso.


Per problemi tecnici connessi alla procedura on line


latoscanadelledonne

Organismo emittente:
Regione Toscana

Aggiornato al:
22.11.2023
Article ID:
167360470