Programma regionale Fse+ 2021-2027: le operazioni di importanza strategica

Quali sono le operazioni di importanza strategica nel Programma Fse plus della Regione Toscana e a chi sono rivolte.

Le operazioni di importanza strategica costituiscono una novità della programmazione europea 2021-2027 e sono definite all’articolo 5 comma 2 del Regolamento UE 2021/1060 come “operazioni che forniscono un contributo significativo al conseguimento degli obiettivi di un programma e che sono soggette a particolari misure di sorveglianza e comunicazione”.

Nella fase di presentazione del Pr Fse+ 2021-2027 per la Toscana, è stato chiesto all’Autorità di gestione di individuare i progetti di importanza strategica per la programmazione regionale.
Questi progetti sono inseriti nell’Appendice 3 del Pr Fse+ 2021-2027 e possono essere integrati durante l'attuazione.


Le operazioni di importanza strategica nel Pr Fse+ 2021-2027 della Regione Toscana

Sono state individuate quattro operazioni di importanza strategica, una per ciascuna Priorità del Programma:

1) Azioni innovative di welfare aziendale
priorità 1 "Occupazione"

  • Obiettivo delle azioni: favorire il gender balance nelle imprese e la conciliazione dei tempi di vita-lavoro.
  • Come raggiungere l'obettivo: supportando l’implementazione di modalità di lavoro flessibili, anche al fine di sostenere la conciliazione dei tempi di vita e lavoro.
  • A chi sono destinate le azioni (destinatari / beneficiari):
    - Lavoratori / lavoratrici con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato; con contratto di somministrazione; con contratto di apprendistato;
    - Soci di cooperative;
    - Lavoratrici autonome.
  • Quante le risorse finanziarie: budget complessivo previsto: 15 milioni di euro.

Consulta la scheda Welfare aziendale 

 

2) Promozione della qualità e dell’efficacia dei percorsi universitari
priorità 2 "Istruzione e formazione"

  • Obiettivo delle azioni: promuovere la qualità e l’efficacia dei percorsi universitari, in sinergia con il tessuto produttivo regionale, al fine di contribuire alla creazione di una forza lavoro qualificata in linea con i fabbisogni del contesto regionale.
  • Come raggiungere l'obiettivo delle azioni: erogando borse di studio per corsi post-laurea realizzati in partenariato fra Università ed enti di ricerca, prevedendo la collaborazione con imprese.
  • A chi sono destinate le azioni (destinatari / beneficiari):
    - Laureati under 35.
  • Quante le risorse finanziarie: budget complessivo previsto: 33 milioni di euro.

Consulta la scheda Borse di studio Pegaso
 

3) Sostegno alla domanda di servizi educativi per la prima infanzia
priorità 3 "Inclusione sociale"

  • Obiettivo delle azioni: potenziare le opportunità di accesso ai servizi educativi per la prima infanzia, quale leva essenziale per prevenire e combattere la povertà educativa e l’esclusione sociale, garantendo pari opportunità a tutti i bambini / bambinie.
  • Come raggiungere l'obiettivo delle azioni: abbattendo le rette degli asili nido per le famiglie con reddito inferiore a determinate soglie Isee, ad integrazione delle misure di sostegno previste dall’Inps.
  • A chi sono destinate le azioni (destinatari / beneficiari):
    - bambini 3-36 mesi, destinatari di servizi educativi per la prima infanzia.
  • Quante le risorse finanziarie: budget complessivo previsto: 176 milioni di euro.

Consulta la scheda Nidi gratis
 

4) Promozione dei percorsi degli Istituti tecnici superiori (Its)
priorità 4 "Occupazione giovanile"

  • Obiettivo delle azioni: rispondere alla domanda di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche, assicurando un elevato successo occupazionale, considerato anche l’investimento nei medesimi settori strategici e sulle stesse tecnologie abilitanti definite dalla Strategia per la specializzazione intelligente (S3).
  • Come raggiungere l'obiettivo delle azioni: garantendo la formazione di capitale umano altamente qualificato, orientato all’alta specializzazione tecnologica, mediante il sostegno dell’istruzione terziaria non universitaria Istruzione tecnica suoperiore (Its).
  • A chi sono rivolte le azioni (destinatari / beneficiari):
    - occupati e inoccupati in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore e
    - giovani che hanno frequentato un percorso quadriennale di Istruzione e formazione professionale (IeFP) integrato da un percorso Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts) della durata di un anno.
  • Quante le risorse finanziarie: budget complessivo previsto: 35,5 milioni.

Consulta la scheda Istruzione tecnologica superiore (Its)


Il ruolo dei beneficiari

In aggiunta ai normali obblighi di informazione e pubblicità, l’articolo 50 comma 1 del Regolamento UE 2021/1060 prevede che i beneficiari per operazioni di importanza strategica e operazioni il cui costo totale supera i i 10 milioni di euro organizzino un evento o un’attività di comunicazione coinvolgendo in tempo utile la Commissione europea e l’Autorità di gestione, in modo da poterlo programmare nel modo più efficace e raggiungere il più ampio pubblico possibile.

L'evento o l'attività dovrebbe servire come opportunità per rendere visibile al pubblico il lavoro del progetto e il contributo fornito al raggiungimento degli obiettivi del Programma.

Se l’evento o l’attività di comunicazione non viene realizzato l’Autorità di gestione può cancellare fino al 3% del sostegno dei fondi all’operazione interessata.

Condividi
Aggiornato al:
13.03.2024
Article ID:
140357658