Salta al contenuto Salta al menu'

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per borse Dottorato Pegaso 2017

Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020. Giovanisì

Por Fse 2014-2020, finanziamenti per borse Dottorato Pegaso 2017

Finanziati tutti i 18 progetti che sono stati presentati. Bando rivolto ad ATS costituite o da costituire fra Università e Enti di ricerca, per finanziare corsi di dottorato di ricerca ciclo XXXIII, in raccordo con il mondo del lavoro e della ricerca. I corsi selezionati vengono finanziati con l'assegnazione di borse di dottorato triennali, destinate a laureati under 35. Domanda e documenti da inviare via pec entro il 28 febbraio 2017.

martedì, 28 febbraio 2017 23:59
Non specificato


Al fine di migliorare la qualità e l'efficacia della formazione universitaria, di promuovere il rafforzamento delle sinergie fra alta formazione, ricerca e mondo del lavoro e di sostenere l'accesso di giovani laureati alla ricerca, la Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 618  del  16 gennaio 2017  ha approvato e pubblicato il bando (avviso pubblico) per il "Finanziamento di corsi di Dottorato realizzati in rete fra Università, Istituti universitari ed Enti di ricerca in collegamento con imprese - Borse Dottorato Pegaso 2017" (allegato 1 del decereto). L'avviso rientra nell'attuazione del Programma operativo regionale (Por) del Fse 2014-2020 e del progetto Giovanisì.
La Regione ha stabilito gli elementi essenziali dle bando con la delibera di Giunta regionale n. 709 del 27 dicembre 2016. (>>> Dottorati all'estero con borse Pegaso: approvati gli indirizzi per il bando 2017)



Graduatorie del bando  >>> 18 progetti finanzaiti su 18 presentati graduatoria approvata con decreto dirigenziale n. 6602 del 27 aprile 2017:
- graduatoria progetti (allegato A del decreto): sono ammissibili tutti i 18 progetti presentati
- elenco progetti finanziati (allegato B): finanziati tutti i 18 progetti ammissibili


Finalità. L'avviso ha lo scopo di finanziare sino a 80 borse di dottorato di durata triennale per frequentare corsi di dottorato realizzati da partenariati fra Università e enti di ricerca in stretto raccordo con il mondo del lavoro. I dottorati dovranno prevedere, nella didattica e nell'attività di ricerca, l'utilizzo della lingua inglese e la programmazione di soggiorni di studio e ricerca all'estero per i vincitori delle borse Pegaso (di 6 o di 12 mesi).

Destinatari del bando. Possono presentare domanda in risposta la bando le Associazioni temporanee di scopo (ATS) costituite o costituende fra:
- Università pubbliche statali e non statali riconosciute dal Ministero dell'istruzione, università e ricerca (Miur), con sede legale e/o almeno una sede operativa in Toscana;
- Istituti di istruzione universitaria a ordinamento speciale
- Istituzioni di formazione e ricerca avanzata, ivi inclusi i soggetti di cui all'art. 74 "Riconosciementi ed equipollenze" del DPR 382/1980, con sede legale e/o almeno una sede operativa in Toscana;
- Enti di ricerca pubblici nazionali con sede legale e/o almeno una sede operativa in Toscana.
Le borse saranno assegnate dalle stesse Istituzioni universitarie che realizzano il corso ai dottorandi utilmente collocati nella graduatoria di ammissione al dottorato.

Beneficiari della borse Pegaso.  Sono giovani laureati utilmente classificati nella graduatoria di ammissione al corso di dottorato, di età non superiore a 35 anni al momento della domanda di ammissione, in possesso di una adeguata conoscenza della lingua inglese (equiparabile almeno al livello B2), disponibili a effettuare soggiorni di studio e ricerca all'estero per almeno 6 mesi/12 mesi e a frequentare corsi per l'acquisizione di soft skills nell'arco del triennio di corso.
Importo di ciascuna borsa Dottorato Pegaso: 55mila euro per il triennio (importo omnicomprensivo). In caso di borse internazionali che prevedono un soggiorno all'estero di 12 mesi il suddetto importo è integrato di 4.200 euro. La Regione rimborserà tale somma, per ciascuna borsa erogata, ai soggetti attuatori dei corsi.

Scadenza e presentazione della domanda. Le domande devono pervenire alla Regione entro il 28 febbraio 2017 tramite posta certificata (Pec) all'indirizzo regionetoscana@postacert.toscana.it

Per presentare la domanda occorre compilare i seguenti documenti
- domanda di candidatura e dichiarazioni (file pdf allegato A del decreto 618/2017) - file editabile .doc
- formulario di progetto (file pdf, allegato B) - file editabile .doc
- sistema di valutazione (file pdf, allegato C)

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo dell'avviso e i suoi allegati

Per saperne di più scrivere a

Regione Toscana

Ultima modifica: 20/07/2017 13:38:14 - Id: 14051251
  • Condividi
  • Condividi