Procreazione medicalmente assistita

In Toscana ad oggi ci sono 22 centri di procreazione medicalmente assistita - Pma - di cui:

- 7 di I livello  che effettuano l'inseminazione artificiale, principalmente intrauterina

- 15 di II e III livello che si occupano di tecniche più complesse, quali i cicli a fresco (Fivet, Icsi) e congelamento di ovociti e embrioni.

L'accesso alla prestazione è diverso in base all'età della donna.

Le donne di età inferiore o uguale a 43 anni pagano esclusivamente il ticket sanitario per 4 cicli per la fecondazione  assistita omologa e/o eterologa maschile, mentre pagano l’intero importo per le successive.

Le donne con età inferiore a 46 anni pagano esclusivamente il ticket sanitario per 4 cicli per la fecondazione  assistita eterologa femminile, mentre  pagano l'intero importo  per le successive.

Le modalità di accesso per la fecondazione assistita omologa ed eterologa  sono definite nella delibera di Giunta regionale n.1197/2019.

Per conoscere le tariffe delle prestazione non in regime di ticket contattare i centri di procreazione medicalmente assistita.

Normativa nazionale

L.40/2004
Linee guida 2015 legge 40

Link

Per approfondimenti visita il sito dell'Istituto superiore della Sanità

 

Condividi
Aggiornato al:
18.03.2022
Article ID:
48853

Aggiornamenti

Vedi tutti
Salute Gravidanza e nascita

tradotto in 6 lingue

Salute Gravidanza e nascita

Per facilitare l’accesso e l’utilizzo dei servizi per la gravidanz...

In Toscana è possibile diagnosticare la SMA tramite screening neonatale

Il test combinato e il test NIPT non sono invasivi e possono ridurre il ricorso inappropriato alla diagnosi prenatale invasiva