Studi di microzonazione sismica

 

O.P.C.M. 3907/10 - Interventi di prevenzione del rischio sismico: Finanziamenti per indagini di Microzonazione SismicaD.G.R.T. n.261 del 18.04. 2011 – Approvazione delle specifiche tecniche regionali per l'elaborazione di indagini e studi di microzonazione sismica

L' Ordinanza DPC n. 3907/10, disciplina i contributi per gli interventi di prevenzione del rischio sismico previsti dall'art.11 della legge 77 del 24 giugno 2009 relativamente ai fondi disponibili per l'annualità 2010.

Nello specifico, detta ordinanza stabilisce, ai sensi dell'art. 2 comma 1, un finanziamento per il 2010, pari a 42,504 milioni di euro, ripartito tra le Regioni per una serie di attività e interventi di prevenzione sismica, tra cui circa 4 milioni di euro per studi di microzonazione sismica (di seguito chiamati MS). Tali risorse sono state successivamente impegnate con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dip.to di Protezione civile n. rep. 8422 del 10 dicembre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 21 Febbraio 2011, mediante il quale è stato assegnato alla Regione Toscana, per l'annualità 2010, un finanziamento pari a 137.860,97 euro per indagini e studi di MS.

Con Delibera di GRT n.261 del 18.04.2011, la Regione Toscana sulla base delle indicazioni di cui all'art.5 e 6 dell'Ord. 3907/2010 e dopo aver sentito gli Enti Locali, ha:

  • predisposto le specifiche tecniche regionali (allegato A) per la realizzazione dei suddetti studi di MS recependo come documento tecnico di riferimento gli "Indirizzi e criteri per la microzonazione sismica" (di seguito indicato con la sigla ICMS) approvati il 13 novembre 2008 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome;
  • definito le condizioni minime necessarie per la realizzazione dei suddetti studi di MS, individuando anche le modalità di recepimento e utilizzo dei risultati degli studi di MS in fase pianificatoria;
  • individuato i territori nei quali è prioritaria la realizzazione degli studi e indagini di MS sulla base delle indicazioni e dei criteri nazionali previsti dall'Allegato 7 dell'O.P.C.M. 3907/2010;
  • definito le modalità di finanziamento di tali studi di MS, prevedendo, per i Comuni individuati, un cofinanziamento a carico della Regione Toscana (pari a circa il 50% del costo degli studi di MS) che andrà ad aggiungersi ed integrarsi con quello nazionale.

L'obiettivo di tale iniziativa è quello di pervenire, per i Comuni che saranno interessati dall'iniziativa, alla realizzazione di un quadro conoscitivo di base sulla pericolosità sismica locale del proprio territorio, attraverso attività di analisi, indagini e studi di MS almeno di livello 1, secondo le modalità, criteri, procedure e termini di attuazione previsti nelle specifiche tecniche regionali di cui alla Del GRT n.261/2011 e più in generale facendo riferimento al documento nazionale degli ICMS.
Tali studi, una volta realizzati e certificati, dovranno essere utilizzati e recepiti all'interno del quadro conoscitivo degli strumenti urbanistici a cura del Comune, secondo le modalità previste nel regolamento regionale in corso di approvazione.

I Comuni che saranno interessati dall'iniziativa, rientrano nell'elenco riportato nell'All.A della Del. GRT 261/2011, che manifestano il proprio interesse per l'iniziativa in oggetto, nel limite dei finanziamenti disponibili.
A seguito dell'acquisizione delle manifestazioni di interesse da parte dei Comuni interessati, la Regione Toscana provvederà a stilare la graduatoria definiva dei Comuni ammissibili, sulla base dell'ordine riportato nell'All.A della Del GRT n. 261/2011Tale graduatoria potrà essere utilizzata anche per le successive annualità, in funzione alle risorse economiche che si renderanno disponibili.

La disponibilità finanziaria per l'attuazione delle attività di indagini e studi di MS prevista, per questa prima annualità, è pari complessivamente ad Euro 277.860,97 di cui Euro 140.000,00 a carico della Regione Toscana ed euro 137.860,97 a carico del D.P.C. Inoltre, limitatamente ai Comuni con popolazione residente maggiore di 50.000 abitanti, è previsto un cofinanziamento aggiuntivo obbligatorio in misura pari al 25% del contributo Stato-Regione.
Il contributo previsto è finalizzato alla realizzazione delle attività di studio e indagini di MS, nel rispetto delle modalità previste dalle specifiche tecniche regionali approvate con Del. GRT n.261 del 18.04.2011.
Gli enti locali si impegnano altresì a sostenere eventuali spese eccedenti il contributo previsto.

Per quanto concerne le modalità di realizzazione delle attività di indagini e studio di MS si dovrà far riferimento alle specifiche tecniche regionali approvate con Del. GRT n.261 del 18.04.2011 e redatte sulla base delle indicazioni riportate negli ICMS.

A tale documento tecnico si dovrà fare riferimento in particolare per:

  • la definizione delle specifiche di realizzazione delle indagini e studi di MS regionale;
  • la selezione dei territori e/o delle aree nei quali è prioritaria la realizzazione degli studi di MS;
  • la selezione dei soggetti che saranno coinvolti nella predisposizione ed esecuzione degli studi di MS;
  • la modalità di recepimento e utilizzo dei risultati degli studi di MS in fase di pianificazione urbanistica e di progettazione;
  • la modalità di rappresentazione dei risultati finali;
  • la modalità di finanziamento.

Con successivo Decreto di GRT n. 1716 del 11/05/2011 è stato pubblicato lo schema di "Avviso di Manifestazione di Interesse" e il relativo "fac-simile di domanda" per i Comuni che intendono partecipare all'iniziativa.

Pertanto si invitano le Amministrazioni interessate all'iniziativa in oggetto, a fornire la propria manifestazione di interesse compilando la domanda (All.2) ed inviandola esclusivamente in forma cartacea per posta all'ufficio Coordinamento Regionale Prevenzione Sismica – Via S.Gallo 34a – 50129 Firenze, entro e non oltre il 24/06/2011 (cioè 30gg dalla data di pubblicazione del presente avviso sul BURT n.21 parte III e sul sito web della Regione Toscana, sia nella sezione Bandi/Finanziamenti, che nella Sezione Rischio Sismico/Microzonazione Sismica Regionale).

Per ulteriori informazioni si invita a contattare anche i seguenti nominativi:
Dr. Geol. Massimo Baglione – 055/4622704
Dr. Geol. Vittorio D'Intinosante - 055/4622790
Dr. Geol. Pierangelo Fabbroni - 055/4622706

Aggiornato al:
09.04.2014
Article ID:
178210

Richiesta di iscrizione dei tecnici per l'istituzione degli Elenchi regionali per il Nucleo Tecnico Nazionale (Ntn)

Contributi e linee guida per indagini e verifiche di sicurezza

Contributi statali per interventi di prevenzione sismica 

Risultati delle indagini e studi di Microzonazione Sismica

Settore Sismica
Prevenzione sismica - Via San Gallo, 34/a 50129 Firenze (dove siamo)