Sovvenzioni alle Pmi di prodotti lattiero-caseari e floricoli: modifiche dei bandi

Scadenza dei due bandi prorogata fino alle ore 13 del 18 novembre e introduzione della cumulabilità, entro specifici limiti, della sovvenzione con altre agevolazioni o finanziamenti

La Regione Toscana, con i decreti dirigenziali n. 17863 del 4/11/2020 e n. 18099 del 5/11/2020 ha modificato sia il bando "Crisi covid-19, contributi alle Pmi della commercializzazione e trasformazione lattiero-casearia", sia il bando "Crisi covid-19, contributi alle Pmi della trasformazione dei prodotti floricoli", attuativi rispettivamente della sottomisura 21.2 e della sottomisura 21.3 del Programmna di sviluppo rurale Feasr 2014-2020 versione 9.1, approvata con decisione della Commissione europea C(2020) 7251 final del 16 ottobre 2020.

Le modifiche sono state disposte dalla giunta regionale con delibera n. 1369 del 2 novembre 2020 e sono le seguenti:

  • modifica del paragrafo 4 “Cumulabilità” degli allegati B e C della delibera di giunta 1264/2020 come segue: “I contributi concessi o erogati ai sensi del presente bando sono cumulabili con altre agevolazioni e/o finanziamenti pubblici unionali, nazionali e regionali riferiti alla medesima tipologia d’aiuto nel limite della perdita di fatturato di cui al paragrafo 3 e comunque nel rispetto del massimale di 50.000 euro previsto dal punto 5 dell’art. 39 ter del reg. UE 2013/1305.”
     
  • proroga dei termini per presentare domanda di aiuto dal 11 novembre al 18 novembre 2020, ore 13.00.

A breve sarà online il testo dei bandi aggiornato alle modifiche.

Aggiornato al:
11.11.2020
Article ID:
25929447