Rock Contest 2020, il presidente Giani consegna il premio Fse-Giovanisì

L’evento di premiazione degli Anders, gruppo musicale vincitore del premio Fse-Giovanisì all’interno del Rock Contest - Computer age edition del 2020, è stato registrato al Cinema La Compagnia di Firenze e trasmesso il giorno successivo, venerdì 15 gennaio, alle ore 13.30 in contemporanea sul canale Twitch del presidente Giani, sulle pagine facebook di Giovanisì, del Rock Contest, di Controradio e di Rockit, ed anche sulla pagina youtube di Regione Toscana.

L’evento, moderato dal giornalista di Controradio Raffaele Palumbo, si è aperto con un dialogo tra il presidente Eugenio Giani , la cantante Irene Grandi e l’attrice fiorentina Gaia Nanni sui temi della libertà di espressione, sulla creatività e sul protagonismo giovanile.

Il  presidente Eugenio Giani ha consegnato  la targa del premio agli  Anders, presentati da Giustina Terenzi, conduttrice del Rock Contest. 

A conclusione dell’evento il gruppo fiorentino ha suonato  la canzone vincitrice e un altro brano.

Nell’asse Occupazione del Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 è stata collocata una specifica priorità dedicata ai giovani con meno di 29 anni con una dotazione pari 215,4 milioni di euro.

Nell’asse “Istruzione e formazione” del Por Fse 2014-2020 la dotazione dedicata ai giovani fino a 29 anni si può stimare in circa 77,6 milioni di euro.

Il Fondo sociale europeo, con la programmazione 2014-2020, ha destinato circa il 39% delle risorse (293 milioni di euro) a favore dei giovani e degli interventi per facilitare il loro ingresso nel mercato del lavoro:

  • l’orientamento nell’ambito scolastico, formativo e universitario
  • le esperienze di alternanza scuola-lavoro
  • gli interventi per l’impieg
  • i tirocini
  • il servizio civile
  • un'offerta formativa in grado di favorire l’inserimento lavorativo nei settori economici strategici attraverso assegni di ricerca e percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore.

Tutti questi interventi rientrano in Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, diventato la cornice di una strategia di politiche regionali integrate e traversali, con una comunicazione e informazione coordinata, esempio virtuoso di politiche giovanili a livello nazionale ed europeo, raggiungendo, ad oggi, oltre 360.000 beneficiari.

La nuova situazione generata dalla pandemia, con l’aggravamento delle difficoltà che i giovani incontrano per continuare a formarsi e a studiare, cercare un’occupazione ed entrare nel mercato del lavoro, imporrà il rafforzamento degli interventi che si sono dimostrati più efficaci; ma anche la ricerca di strategie e politiche innovative per scongiurare la marginalizzazione di un’intera generazione.

Aggiornato al:
05.02.2021
Article ID:
38993890