Prezzi al consumo in Toscana a marzo 2017: lieve aumento rispetto a marzo 2016

L'indice Nazionale dei prezzi al consumo per l'Intera Collettività (NIC), che misura l'inflazione considerando tutti i beni e servizi acquistati dai consumatori, evidenzia per la Toscana un lieve aumento dei prezzi.
Gli indici dei prezzi al consumo per aree di prodotti (divisioni di spesa) indica in particolare un aumento, rispetto a marzo 2016, dei prezzi dei "Trasporti", dei "Prodotti alimentari e bevande analcoliche", soprattutto per l'aumento dei beni alimentari, e delle "Bevande alcoliche e tabacchi" soprattutto per l'aumento dei tabacchi. Si sono ridotti invece i prezzi delle "Comunicazioni", dovuta alla forte diminuzione degli apparecchi telefonici e, in misura minore, i prezzi dell'"Istruzione" per la riduzione dei prezzi per l'istruzione universitaria.

Per tutte le elaborazioni:

Variazioni dell'Indice generale mensile NIC e degli Indici per divisioni di spesa per Italia e Toscana (variazioni percentuali tendenziali marzo 2017/marzo 2016). Fonte: Istat – Rilevazione dei prezzi al consumo


I valori presentati sono alcuni dei principali dati divulgati dal settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica" della Regione Toscana che, per evidenziare le tendenze del fenomeno dell'inflazione in Toscana e in Italia, ha aggiornato e diffuso le serie storiche regionali e nazionali elaborando gli ultimi dati Istat sui prezzi al consumo a marzo 2017 diffusi oggi alle 10:10 nel comunicato  "Prezzi al consumo - marzo 2017" e  alle 11:00 nel Data warehouse I.stat aggiornato con i dati regionali.

Avvertenza. I dati analizzati e presentati sono aggiornati al momento della stesura del rapporto, ma i valori contenuti nella banca dati di provenienza I.stat possono essere soggetti ad aggiornamenti successivi da parte di Istat.

Per approfondimenti: consulta pagine I.Stat accessibili da "I.Stat accedi ai tuoi dati" della homepage www.istat.it

Aggiornato al:
21.04.2017
Article ID:
14263777