Popolazione toscana nel 2014: speranza di vita superiore alla media nazionale


La popolazione residente in Toscana nel 2014 è pari a 3 milioni 752.654 persone, con Firenze, Lucca, Pisa, Livorno e Arezzo le province più popolata. Il tasso di crescita naturale (differenza tra il tasso di natalità e il tasso di mortalità) è pari a quello del Piemonte (-3,3), inferiore di poco più di un 1 punto percentuale a quello dell'Emilia Romagna (-2,5) e di poco superiore a quello del Friuli Venezia Giulia (-3,7%). Gli stranieri residenti sono 395.573, il 10,5% della popolazione complessiva (10,4 nel Veneto; 10,8 nel Lazio; 11 in Umbria; 11,5 in Lombardia; 12,1 in Emilia Romagna), in crescita rispetto al 2013 di 8.223 unità (+2,1%). I territori provinciali con la maggiore percentuale di residenti stranieri sono Prato (15,8%), Firenze (12,5%), Arezzo (10,9%) e Siena (11,3%). L'acquisizione della cittadinanza italiana da parte di stranieri nel 2014 aumenta di 552 unità rispetto al 2013. In Toscana si vive sempre più a lungo: nel 2014 la speranza di vita alla nascita è superiore rispetto alla media nazionale: 80,9 anni per gli uomini (+0,7 anni rispetto alla media nazionale) e 85,4 anni per le donne (+0,5 anni).  Sono alcuni dei dati del rapporto statistico "Le tendenze demografiche anno 2015" della Toscana elaborato dal settore "Sistemi informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica" (a cura di Simona Drovandi)  della Regione Toscana che scatta la fotografia delle trasformazione demografiche che la Toscana, come le altre regioni d'Italia, sta attraversando, tramite l'analisi delle rilevazioni demografiche Istat di riferimento nazionale:
- Rilevazione annuale "Movimento e calcolo della popolazione residente" (modello Istat P.2)
- "Movimento e calcolo della popolazione straniera residente e struttura per cittadinanza " (modello Istat P.3)
- Rilevazione sulla "Popolazione residente comunale per sesso, anno di nascita e stato civile"
- Popolazione residente comunale straniera per sesso ed anno di nascita
- Iscritti per nascita (modello Istat P.4)
- Iscrizioni e cancellazioni all'anagrafe per trasferimento di residenza" (ISCAN) che l'Istat esegue presso gli uffici di anagrafe dei Comuni italiani.

Secondo il rappporto statitsico aumentano i cittadini italiani residenti in Toscana che decidono di trasferirsi all'estero, soprattutto, come nel resto d'Italia, nella fascia di età tra i 20 e i 45 anni. La Toscana ha ancora una forte attrattività per coloro che provengono dalla Campania, dalla Calabria e dalla Sicilia. Al contrario Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Lombardia fanno registrare un saldo migratorio negativo.Le emigrazioni dalla Toscana verso queste regioni sono superiori alle immigrazioni (infografica 1).

Scarica il rapporto statistico "Le tendenze demografiche in Toscana - anno 2015" (file .pdf).
Scarica la sintesi del rapporto statistico (file .ppt ).

Infografica 1 - Saldi migratori interregionali da e per la Toscana. Anno 2013. Valori per mille. Fonte: settore "Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica elaborazioni su dati Istat"




Anna Luisa Freschi

Aggiornato al:
07.01.2016
Article ID:
13046903