Obblighi "Legge anticorruzione": online Sitat-190 per pubblicare i dati sui bandi di gara

Condividi


Attiva da oggi una piattaforma web che aiuta le amministrazioni toscane ad ottemperare agli adempimenti previsti dalla legge n. 190/2012 (Legge anticorruzione) "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione".
fornendo un servizio ausiliario per la compilazione e pubblicazione dei dati indicati all'art. 1 comma 32. L' Osservatorio regionale sui contratti Pubblici della Regione Toscana ha infatti pubblicato online l'applicazione denominata Sitat-190 raggiungibile all'indirizzo https://webs.rete.toscana.it/Sitat190/InitLogin.do del sito della Regione Toscana. Le stazioni appaltanti potranno utilizzarla, accedendo con le stesse credenziali in uso per Sitat-SA e per le altre applicazioni Sitat (Sistema informativo telematico Appalti della Toscana), per compilare e pubblicare, entro il 31 gennaio 2014 e alla medesima scadenza per gli anni successivi, i dati indicati all'art. 1 comma 32 della legge n. 190/2012. Si tratta dei dati: struttura proponente; oggetto del bando; elenco degli operatori invitati  a presentare offerte; aggiudicatario; importo di aggiudicazione;  tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura;  importo delle somme liquidate. A tal fine l'Osservatorio regionale Contratti pubblici a tal fine ha predisposto  Il Manuale utente Sitat 190.

Si tratta di uno strumento che oltre a semplificare l'adempimento richiesto, spiega l'Osservatorio contratti pubblici della Regione, garantirà il rispetto delle modalità e degli standard di formato indicati nelle specifiche tecniche di cui al Comunicato del 22 maggio 2013 del Presidente dell'Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici.
Il comunicato dell'Osservatorio regionale dei contratti pubblici del 10 gennaio 2014

Il software web Sitat190 aiuta le amministrazioni toscane in particolare a:

  • recuperare i dati già presenti nel Sitat;
  • integrare i dati non presenti in Sitat utilizzando un'interfaccia web già conosciuta per gli utenti Sitat in quanto omogenea con quella delle altre applicazioni Sitat;
  • recuperare dati presenti presso l'amministrazione attraverso una funzionalità di import su file Excel;
  • esportare i dati esistenti su file Excel per essere riutilizzati o integrati con maggior velocità e facilità;
  • controllare i dati immessi prima della pubblicazione;
  • produrre i files XML secondo le specifiche AVCP (un file di "indice di dataset" e tanti file di "dataset" quanti sono i lotti/CIG interessati).

Raccomandazioni e avvertenze. Al fine di ottimizzare le funzionalità di Sitat-190 è importante che siano regolarizzate e dunque correttamente assolte le comunicazioni all'Osservatorio tramite il sistema informativo Sitat per quanto in particolare attiene i contratti aggiudicati sino al 31 dicembre 2013, comunque obbligatorie ai sensi del comma 8 dell'art.7 del D.Lgs.163/06 e della L.R.38/07, .
L'Osservatorio regionale dei Contratti pubblici avverte che, salvo buon esito della richiesta avanzata all'Autorità di Vigilanza sui Contratti, Sitat-190 non consente al momento il recupero delle informazioni relative ai cosiddetti "Smart Cig" che dovranno essere dunque per intero aggiunte all'elenco utilizzando l'interfaccia Sitat-190.
 

Aggiornato al:
10.01.2014
Article ID:
11337888