Matrimoni in Toscana: tra 2010 e 2011 separazioni costanti e divorzi in calo

Nel 2011 in Toscana le separazioni sono state 5mila 562 e i divorzi 4mila 70. Mentre le separazioni risultano sostanzialmente stabili rispetto all'anno precedente ( -0,3%), i divorzi sono diminuiti di circa del 15% (tavola 1). L'87,4% delle separazioni e il 74,9% dei divorzi si sono realizzate con il consenso dei coniugi, ma entrambi i procedimenti di scioglimento riguardano in prevalenza coppie con figli: il 71% dei casi di separazione e il 62% dei casi di divorzio (figura 2 e figura 3). Dalla metà degli anni '90 si registra una crescita della propensione a interrompere l'unione coniugale: se nel 1995 si verificano in media in Toscana circa 170 separazioni per ogni mille matrimoni celebrati, nel 2011 lo stesso indicatore quasi raddoppia, passando a 334 separazioni/mille matrimoni, di poco superiore al valore su scala nazionale (figura 1). Nel 2011 le separazioni dei matrimoni misti (554, l'8% delle separazioni totali) riguardano per 7 casi sui 10 la coppia marito italiano-moglie straniera (tavola 2). Questi i principali risultati della rilevazione Istat 2011 sulle separazioni e sui divorzi relativi alla Toscana. La rievazione, con periodicità annuale, viene effettuata presso le cancellerie dei Tribunali civili, raccogliendo le informazioni di ogni singolo procedimento concluso dal punto di vista giudiziario nell'anno di riferimento.
Da ricordare che l'analisi della geografia dell'instabilità coniugale fa riferimento alle "separazioni legali", l'evento più significativo del fenomeno di scioglimento delle unioni coniugali considerando che non tutte le separazioni legali si convertono successivamente in divorzi.

Le separazioni risultano più frequenti al Nord della penisola, ma l'aumento fra il 1995 e il 2011 è maggiore al sud. Nel 1995 solo in Valle d'Aosta si registrano più di 300 separazioni per mille matrimoni, mentre nel 2011 si collocano al di sopra di questa soglia quasi tutte le regioni del Centro-Nord (ad eccezione di Veneto e Trentino Alto Adige) e l'Abruzzo. Gli incrementi più consistenti, però, si registrano nel Mezzogiornom dove ad esempio si è passati da 70,1 a 221,5 separazioni per mille matrimoni in Campania e da 78 a 239,7 in Sicilia.

Nel 2011 sia in Italia che in Toscana la durata media del matrimonio al momento dell'iscrizione a ruolo del procedimento di separazione è pari a 15 anni e sale a 18 per i provvedimento di divorzio - scarica tavole dati 2011 Separazioni e divorzi: caratteristiche del matrimonio e della coppia.
 

Tavola 1 Principali caratteristiche di separazioni e divorzi in Toscana. Anni 2008-2011. Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei coniugi. Elaborazioni del settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di Statistica"

Dati separazioni e divorzi 2008-2011con percentuali consensuali e per affidamento figli

nota (1).((Separazioni anno t- Separazioni anno t-1)/Separazioni anno t)*100
nota (2).((Divorzi anno t- Divorzi anno t-1)/Divorzi anno t)*100

Figura 1 Numero medio di separazioni per 1.000 matrimoni (Tassi di separazione totale(1)) per Regione. Anni 1995 e 2011. Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei coniugi. Elaborazioni a cura del settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di statistica"

Numero medio di separazioni per 1.000 matrimoni: dati regioni italiane e Italia. Anni 1995 e 2011

nota (1): calcolato come somma dei tassi di separazione specifici a sua volta calcolati come rapporto fra il numero di separazioni registrate in un anno di calendario t in corrispondenza di ciascuna durata x del matrimonio e il numero di matrimoni celebrati t-x anni prima.

Consulta il Glossario dei termini su separazioni e divorzi

Prevalenti le separazioni consensuali e di coppie con figli
La tipologia di procedimento prevalentemente scelta dai coniugi è quella consensuale (figura 2): nel 2011 in Toscana si sono chiuse con questa modalità l'87,4% delle separazioni e il 74,9% dei divorzi. Nel 2011 il 71% delle separazioni e il 62% dei divorzi avvenuti in Toscana hanno riguardato coppie con figli (figura 3).

Le separazioni e divorzi con figli
I figli coinvolti sono stati 3.918 nelle separazioni e 1.760 nei divorzi. Quasi la metà delle separazioni (49,2%) e poco più di un terzo dei divorzi (34%) riguardano matrimoni con almeno un figlio minore di 18 anni - scarica tavole dati 2011 "Separazioni e divorzi con figli".
Nel 2011 il 17,2% delle separazioni in Toscana si è concluso prevedendo un assegno per il coniuge.
In sede di separazione vengono stabiliti infatti tutta una serie di provvedimenti di natura economica a favore, sia del coniuge che viene ritenuto economicamente più debole, sia dei figli: questi due contributi sono tra loro indipendenti e cumulabili  - scarica tavole dati 2011 "Separazioni e divorzi con provvedimenti economici".

Gli assegni di mantenimento per i figli vengono corrisposti nel 65,2% delle separazioni con figli ed è il padre a versare gli assegni nella quasi totalità dei casi (95%). Per quanto riguarda il tipo di affidamento, sia nelle separazioni che nei divorzi, negli ultimi anni si è registrata un'inversione di tendenza (figura 4). Infatti con l'entrata in vigore della legge n. 54/2006  "Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli" è stato introdotto l'istituto dell'affido condiviso dei figli minori tra i due coniugi. Secondo la nuova legge entrambi i genitori ex-coniugi conservano la potestà genitoriale (che prima spettava esclusivamente al genitore affidatario) e devono provvedere al sostentamento economico dei figli minori in misura proporzionale al reddito. Infatti la quota di affidamenti concessi alla madre si è fortemente ridotta a vantaggio dell'affido condiviso. Nel 2011 l'affido condiviso nelle separazioni è stato del 91,4% e quello nei divorzi del 81,4% in Toscana.

Figura 2 Procedimenti di separazione e di divorzio. Toscana. Anno 2011 (Valori %).  Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei coniugi. Elaborazioni a cura del settore "Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni.Ufficio regionale di statistica"

Percentuali di separazioni e divorzi consensuali dal 2008 al 2011 in Toscana
 

Figura 3 Separazioni e divorzi in coppie con figli. Toscana e Italia Anno 2011 (Valori %) Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei coniugi. Elaborazioni a cura del settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di statistica"



Separazioni e divorzi con figli;separazioni e divorzi con figli minori affidati in Toscana e in Italia nel 2011

Figura 4 Separazioni e divorzi per affido esclusivo dei minori alla madre. Toscana. Anni 2008-2011 (Valori %)  Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei  coniugi. Elaborazioni a cura del settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio  regionale di Statistica".

Separazioni e divorzi per affido esclusivo dei minori alla madre dal 2008 al 2011


Instabilità dei matrimoni misti italiani-stranieri
L'instabilità dei matrimoni fra coniugi di diversa cittadinanza è un fenomeno recente così come quello delle unioni che coinvolgono cittadini stranieri. Nel 2008 in Toscana sono state pronunciate 486 separazioni riguardanti coppie miste. Successivamente si registra un lieve aumento sia in valori assoluti sia in valori percentuali: nel 2011 le separazioni sono state 554 pari all'8% di tutte le separazioni. Quasi in 7 casi su 10 la tipologia di coppia mista che arriva a separarsi è quella con marito italiano e moglie straniera. Questo risultato è strettamente connesso con la maggior propensione degli uomini italiani a sposare una cittadina straniera (tavola 2).

Tavola 2 Separazioni:  indicatori per caratteristiche della coppia. Toscana e Italia Anno 2011 (Valori %). Fonte: Rilevazione Istat delle separazioni personali dei coniugi. Elaborazioni a  cura del settore "Sistema informativo di supporto alle decisioni. Ufficio regionale di statistica"

Separazioni di coppie miste, Separazioni con marito italiano per nascita e moglie straniera o italiana per acquisizione, Separazioni con moglie italiana per nascita e marito straniero o italiano per acquisizione

 

Aggiornato al:
06.09.2018
Article ID:
10359950