La Toscana rilancia con forza - 'No alla pena di morte'

Fermiamo la pena di morte. In occasione della “Giornata Mondiale contro la pena di morte” che ricorre domani, 10 ottobre, l’assessore regionale Massimo Toschi rinnova l’appello a sostenere la moratoria universale lanciata dalla World Coalition against the death penalty (la Coalizione mondiale contro la pena di morte)  che raccoglie collettività locali di tutto il mondo e alla quale la Regione ha aderito fin dal 2003. “La Toscana, insieme alla Comunità di Sant’Egidio ed Amnesty International – ha scritto l’assessore in una lettera che è stata inviata a enti locali, a università, biblioteche e al mondo dell’associazionismo, affinché si facciano parte  attiva nella raccolta di firme - promuove l’appello della  “Coalizione” a favore di una moratoria universale  nell’applicazione della pena capitale anche a sostegno della proposta presentata nei giorni scorsi dal Governo italiano all’assemblea generale dell’Onu”. La lettera si conclude con l’appello a “sostenere con determinazione la moratoria internazionale attraverso la divulgazione della petizione e la raccolta di firme”.
L’appello contro la pena di morte e la petizione  possono  essere scaricati. Dopo la firma la petizione può essere  consegnata  al Settore attività internazionali della Regione, in via Cavour 18 a Firenze, oppure inviata per e-mail all’indirizzo a.aiazzi@regione.toscana.it

Aggiornato al:
02.12.2008
Article ID:
547597