UE aiuta settore sportivo a riprendere le attività

I ministri dello sport dei paesi UE hanno proceduto a uno scambio di opinioni sulle prossime tappe per affrontare l'impatto della pandemia di Covid-19 sul settore dello sport a breve, medio e lungo termine. Lo scopo della discussione era contribuire alla ripresa del settore e rafforzare la resilienza in vista di sviluppi futuri imprevedibili. 

Il dibattito ha affrontato i seguenti temi:

-    misure adottate o previste per riavviare in modo sostenibile le attività sportive;

-    principali difficoltà riscontrate;

-    rafforzamento della cooperazione tra gli Stati membri, l'UE e il movimento sportivo;

-    tipologie di sostegno attualmente disponibili per il settore dello sport a livello nazionale e dell'UE.

È particolarmente importante che gli atleti e i cittadini riprendano le attività sportive in condizioni di sicurezza e che l'organizzazione di eventi sportivi non comprometta la salute pubblica. È inoltre necessario continuare a rafforzare il dialogo con il movimento sportivo a tutti i livelli – dal livello locale a quello internazionale – al fine di affrontare insieme gli adeguamenti a lungo termine ai cambiamenti causati dalla crisi. I ministri hanno convenuto che tutte le attività sportive dovrebbero riprendere in condizioni di sicurezza e hanno sottolineato l'importanza economica e sociale che riveste il settore dello sport.

Hanno proceduto a uno scambio delle migliori prassi e messo in evidenza diversi punti, in particolare:

-    l'utilizzo di fondi e programmi dell'UE per sostenere il settore dello sport, in particolare Erasmus+, l'Iniziativa di investimento in risposta al coronavirus e la Settimana europea dello sport;

-    il riconoscimento del ruolo dello sport e della sua importanza per lo sviluppo sociale ed economico nelle misure e negli strumenti futuri dell'UE;

-    il coordinamento delle procedure con le organizzazioni sportive europee al fine di riprendere le attività sportive in sicurezza;

-    l'elaborazione di orientamenti per lo svolgimento di attività sportive in condizioni di sicurezza a tutti i livelli;

-    la fornitura di un sostegno supplementare per preservare i posti di lavoro e compensare le perdite in termini di salari e l'attuazione di regimi di prestazioni di disoccupazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul seguente sito.

Aggiornato al:
08.06.2020
Article ID:
25132039