Indicatori economici, nel 2016 imprese in crescita. Contratti di lavoro in calo


L'aumento del numero delle imprese iscritte alla Camera di commercio, iniziato nel 2015, prosegue in Toscana fino al terzo trimestre del 2016 (grafico 1), in particolare per le imprese agricole.  Per le esportazioni, dopo il minimo avuto nel 2009, cresce il trend dei numeri indici in base 2000=100, raggiungendo nel terzo trimestre 2016 il +15% (+16% in Italia). Nel terzo trimestre 2016 il tasso di attività aumenta rispetto allo stesso  trimestre del 2015, passando da 72,40% a 72,60% (da 63,58% a 64,77% in Italia). Le prime immatricolazioni di automobili, dopo una ripresa iniziata alla fine del 2015, tornano a calare fino a novembre 2016 (garfico 2). Gli avviamenti al lavoro, in ripresa nel 2014 e nel 2015, diminuiscono nel primo trimestre 2016, sia quelli con contratto a tempo determinato (comprensivi dell'apprendistato), sia quelli con contratto a tempo indeterminato (grafico 3). Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto statistico "Serie storiche di indicatori economici congiunturali - dicembre 2016" pubblicato dal settore Sistema informativo di supporto alle decisioni. Uffiicio regionale di Statistica" della Regione Toscana.

Il rapporto analizza l'andamento nel tempo del valore di alcuni indicatori economici, di varia fonte: imprese registrate (dati Registro delle imprese), valore delle esportazioni (dati Istat Coeweb.istat.it e I.stat), prime immatricolazioni auto (Archivio regionale delle tasse automobilistiche - GTART e dati ACI), avviamenti al lavoro per tipo di contratto (Sistema informativo del Lavoro - SIL della Regione Toscana), tasso di attività della popolazione residente (rilevazione Istat su Forze di lavoro), tasso di disoccupazione (dati Istat su Forze di lavoro e dati Eurostat per i confronti a scala UE), tasso di disoccupazione giovanile (dati Istat su Forze di lavoro e dati Eurostat per i confronti a scala UE), indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (dati Istata su prezzi al consumo).

Secondo il rapporto Il tasso di disoccupazione in Toscana, nel terzo trimestre 2016 è stimato in leggero aumento rispetto allo stesso trimestre 2015, passando da 8,53% a 8,83%. Nello stesso periodo il tasso di disoccupazione in Italia passa da 10,57% del terzo trimestre 2015 al 10,93% del terzo trimestre 2016 (grafico 4). Nel 2015 la Toscana si colloca la settimo posto tra le regioni italiane per tasso di disoccupazione, mentre, a scala europea (UE), si posiziona circa a metà della graduaotria con un tasso minore della media europea e dell'Italia.

Per il tasso di disoccupazione giovanile sono disponibili, per il terzo trimestre 2016, solo i dati di scala nazionale che segnano una lieve diminuzione: da 35,35% del terzo trimestre 2015 a 34,5% del terzo trimestre 2016. Tra il 2014 e il 2015 in Toscana il tasso di disoccupazione passa dal 35,7% a 32,7%. La nostra regione nel 2015 occupava a scala europea una posizione piuttosto bassa della graduatoria sul tasso di disoccupazione giovanile, superiore solo a Cipro, Italia, Croazia, Spagna e Grecia.

L'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività (indice NIC), dopo l'aumento da febbraio
2015 a agosto 2015, è in leggera diminuzione da settembre 2015 ad aprile 2016, sia in Toscana sia in Italia. Negli ultimi tre mesi mesi osservati, agosto, settembre e ottobre 2016, l'indice dei prezzi al consumo diminuisce.

Grafico 1 - Trend delle imprese registrate (primo trimestre 2009-secondo trimestre 2016) -
numeri indici (base media 2009 = 100)
. Fonte: elaborazioni su dati del Registro delle Imprese

Grafico 2 - Trend delle immatricolazioni auto mensili in Toscana per fasce di kw persone fisiche (gennaio 2011 - novembre 2016. Fonte: elaborazioni sull'Archivio Regionale delle Tasse Automobilistiche - GTART

Grafico 3 – Avviamenti per tipo di contratto in Toscana (primo trimestre 2009-terzo trimestre 2016). Fonte: elaborazione su dati SIL - Regione Toscana

Grafico 4 - Tasso di disoccupazione 2004 - terzo trimestre 2016 e variazione tendenziale terzo trimestre 2016 rispetto al terzo trimestre 2015. Fonte: elaborazione su dati Istat - Rilevazione sulle Forze di lavoro.


Anna Luisa Freschi

Aggiornato al:
19.09.2018
Article ID:
13960560