Filiera del turismo: in arrivo bando per contributi

Approvati gli elementi essenziali di un bando per contributi a fondo perduto, a Pmi, microimprese e professionisti. L’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2020 al 31 agosto 2020, deve essere inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2019 al 31 agosto 2019.

Sono stati approvati con  delibera di giunta regionale 1155 del 3 agosto 2020 gli elementi essenziali (allegato A della delibera) per l'attivazione di un bando teso a favorire la ripresa dei flussi turistici e garantire la tenuta del sistema turistico, in attuazione dell'azione 3.1.1 sub azione a3 del Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, anticipando risorse regionali pari a 1 milione di euro.
La azione 3.1.1 suba azione a3 del programma rientra nella recente riprogrammazione dei programmi operativi dei fondi europei (delibera 855 del 9 luglio 2020).

In particolare il bando concede contributi a fondo perduto ad alcune categorie di soggetti particolarmente danneggiati dall’emergenza sanitaria covid-19 e dalla conseguente scomparsa del turismo e del business legato ai congressi, convegni e fiere.
Con questo bando saranno sostenute le agenzie di viaggio, le guide ed il sistema dei collegamenti (taxi, noleggio con conducente - Ncc, noleggio bus, ...) per favorire l’incoming di turisti all’interno del territorio regionale.

I soggetti beneficiari del bando sono micro, piccole e medie imprese, così come definite
dall'allegato I "Definizione di Pmi" del Regolamento  UE n. 651/2014, nonché professionisti, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale, operanti nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco Istat:

  • 79.1 – Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator
  • 79.90.20 - Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
  • 93.19.92 - Attività delle guide alpine
  • 49.32 - Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente
  • 49.39.09 - Altri trasporti terrestri di passeggeri nca (non codificato altrove = nca)

L’aiuto consiste in un contributo a fondo perduto,  a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2020 al 31 agosto 2020, sia inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 maggio 2019 al 31 agosto 2019.
L’agevolazione è calcolata sulla riduzione di fatturato e di corrispettivi registrata, applicando le seguenti percentuali e nel rispetto delle seguenti soglie:

  • 20% per micro imprese e professionisti, con contributo minimo di 1.000 euro e massimo di 3.000 euro;
  • 15% per tutte le altre imprese, con contributo minimo di 2.000 euro e massimo di 4.000 euro.

Al fine di anticipare l’attuazione delle misura, si utilizzeranno risorse regionali pari a 1 milione di euro, che potranno essere integrate con altri 5 milioni dopo l'approvazione della modifica al Programma operativo regionale (Por) del Fondio europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020 da parte della Commissione Europea.

La ripartizione delle risorse complessive sarà effettuata in questa percentuale :

  • 3 milioni di euro per le agenzie turistiche e le guide;
  • 2 milioni di euro per i tassisti, i NCC, noleggio bus turistici ed altre attività di trasporto terrestre.

Tutte le domande verranno valutate sulla base dei requisiti di ammissibilità previsti nelle linee guida approvate con delibera di giunta 467/2018 "Nuove linee guida per la redazione di un bando tipo per agevolazioni alle imprese".
Considerata la dimensione finanziaria dell’intervento e l’assenza di un progetto di investimento, non sarà verificata la capacità economico-finanziaria.

Per ulteriori informazioni sulle caratteristiche del bando di prossima uscita consulta


Anna Luisa Freschi

Aggiornato al:
21.08.2020
Article ID:
25441068