Fondi UE, si avvia al termine la definizione della Smart Specialisation


Sta per concludersi in Toscana la fase partecipativa, di confronto e verifica, con il sistema delle imprese, il partenariato economico-sociale, le istituzioni e il sistema del trasferimento tecnologico, sui documenti preparatori per la strategia di "Smart Specialisation" della Toscana, che dovrà essere adottata dalla Regione. La strategia di specializzazione intelligente, conosciuta anche come RIS3 (Research and Innovation Strategies for smart specialisation) è una delle condizionalità del nuovo ciclo di programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali e aiuterà a concentrare gli interventi di policy in ambiti applicativi rilevanti per le regioni, in termini di vantaggio comparato.

La Regione Toscana ha avviato l'elaborazione di questa strategia facendo leva su un patrimonio conoscitivo di analisi economiche e valutazioni delle politiche, che hanno portato all'elaborazione di roadmap valide per gli ambiti tematici considerati di interesse prioritario. Ed ha pubblicato la documentazione normativa e programmatica fondamentale per comprendere il ciclo di programmazione 2014-2020.

Successivamente a questa fase iniziale di analisi e prima elaborazione e facendo seguito a numerose esperienze di laboratori tematici organizzati nel corso degli ultimi due anni, la Regione Toscana ha avviato un percorso di partecipazione pubblica strutturato ed articolato in laboratori tematici (24 gennaio, 14 e 21 febbraio) nei quali è stata illustrata la metodologia (presentata in slides e relazioni), sono stati raccolti contributi e osservazioni dei partecipanti, ed infine restituiti i risultati dei laboratori tematici: >>> Programmazione fondi UE: partecipa alla strategia "Smart Specialisation"
 

Aggiornato al:
23.10.2018
Article ID:
11589422