Comune di Zeri (MS)

Località della strage Zeri Data 21-22 gennaio 1945



Elenco delle vittime


Numero e tipologia delle vittime 5 vittime: 5 uomini adulti
21 gennaio
:
Rubini Domenico, 50 anni
Losa Antonio, 55 anni 22 gennaio:
Gerisoli Battista, 31 anni
Filippelli Alfredo, 30 anni
Filippelli Icilio, 24 anni

Descrizione

Descrizione
La strage viene perpetrata nel corso di un rastrellamento antipartigiano condotto tra il 20 ed il 25 gennaio nella zona dello zerasco. Il rastrellamento, pare sollecitato dalle numerose azioni delle formazioni partigiane locali, viene realizzato con l'utilizzo di forze meno imponenti rispetto all'operazione di agosto, e si dispiega dall'unica direttrice della strada Pontremoli-Zeri.
L'incursione nazifascista colpisce duramente le formazioni: circa quindici partigiani, appartenenti al gruppo guidato da Renato Pierini, sono uccisi in località Francolini di Adelano il 21 gennaio.
Minore il numero di civili coinvolti, anche se, come annota il CLN locale, vengono praticate pesanti requisizioni e si registrano casi di violenza carnale.
Domenico Rubini e Antonio Losa sono uccisi, rispettivamente, in località Adelano ed in località Tecchia il 21 gennaio. Le tre vittime del 22 gennaio vengono freddate in località Merzò. Secondo il
Liber Chronicus di Don Lorenzelli, parroco di Zeri, queste ultime sono fucilate dalle Brigate Nere.

Bibliografia

Bibliografia della provincia di Massa Carrara
Bibliografia Generale

Aggiornato al:
12.02.2009
Article ID:
581456