Comune di Marliana (Pt)

Località della strage Prunetta data 21 settembre 1944



Elenco delle vittime

Baldi Anchise, 26
Baldi Gerino, 22
Baldi Ottavio, 27

Descrizione

Descrizione:
Siamo nel momento in cui il fronte continua a spostarsi lentamente verso nord, per poi assestarsi lungo la Linea Gotica.
Molte famiglie dei comuni di Momigno e Marliana sfollano nei boschi per sfuggire agli spostamenti delle truppe tedesche che, nel corso del loro ripiegamento sulla Gotica, si lasciano andare con crescente frequenza alle violenze sui civili.
Momigno era stato minato, molte famiglie l'avevano quindi abbandonato. Quattro uomini della famiglia Baldi sono catturati da una pattuglia di SS mentre stanno tentando di rientrare in paese per cercare alcuni indumenti e generi alimentari tra le rovine delle proprie abitazioni. Vengono però condotti alla "Villa del Fattorie" di Brunetta, interrogati e picchiati, e quindi accompagnati presso "Casa Marcone": qui, dopo esser stati costretti a scavarsi la fossa, vengono fucilati. Prima che la pattuglia tedesca apra il fuoco, tutti e quattro i prigionieri tentano la fuga, ma solo Baldino Baldi riesce a dileguarsi nei boschi. I corpi dei suoi fratelli sono abbandonati senza sepoltura, recuperati solo dopo una decina di giorni e quindi sepolti nel cimitero di Momigno. Note sui responsabili:
Nessuna informazione disponibile.

Aggiornato al:
06.02.2009
Article ID:
581890