Comune di Campo di Marte (Fi)

Località della strage Val Terzollina data 19 - 21 giugno 1944



Elenco delle vittime

Caraviello Bartolomeo, s.i.a.
Caraviello Rocco, s.i.a.
Martelli Franco, s.i.a.
Mary Cox, s.i.a.
Penna in Caraviello Maria, s.i.a.
Savoli Edgardo, s.i.a.

Descrizione

La sera del 19 giugno alcuni antifascisti si riuniscono nella casa di Mary Cox, professoressa di lingue, per organizzare la liberazione di alcuni partigiani ricoverati presso l'Ospedale militare. Uscendo dal ritrovo, sono sorpresi e arrestati dalla Banda Carità: uno di loro, il gappista Rocco Caraviello, è freddato subito in un vicolo dietro Piazza della Signoria. Gli altri, accresciuti nel numero dall'arresto della moglie e del cugino di Caraviello, sono trascinati a "Villa Triste", torturati, lasciati a digiuno per tutto il giorno successivo e infine portati nella notte in Val Terzollina. Qui avviene l'esecuzione dei prigionieri politici: le donne sono trovate morte in Val Terzollina, mentre i corpi di Bartolomeo Caraviello, Franco Martelli e Edgardo Savoli sono rinvenuti a Campo di Marte, straziati da orribili ferite. Soltanto uno di loro, il sottotenente Vincenzo Vannini dell'Azione Cattolica, riesce a fuggire appena sceso dalla vettura; colpito all'addome, riesce a trovare rifugio nella casa del curato. Responsabili
Italiani
Si segnala la responsabilità della Banda Carità.

Aggiornato al:
09.02.2009
Article ID:
580713