Laboratori formativi territoriali aperti: in arrivo bando per contributi

Gli elementi essenziali e i criteri di selezione del bando per contributi alla realizzazione di laboratori formativi territoriali, rivolto alle fondazioni degli Istituti tecnici superiori della Toscana.

Soluzioni tecnologiche per l'alfabetizzazione e l'inclusione digitale, per acquisire competenze (e-skills), per stimolare la diffusione e l'utilizzo degli strumenti di dialogo, di collaborazione e partecipazione civica in rete (opengovernment), rese ancora più necessarie dagli effetti dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Sono queste le finalità del bando di prossima uscita per laboratori formativi territoriali aperti rivolto alle fondazioni degli Istituti tecnici superiori (Its) della Toscana

La giunta regionale ha approvato, con delibera 1112 del 3 agosto 2020, gli elementi essenziali e i criteri di selezione delle proposte progetttuali.

Nei laboratori formativi territoriali aperti, quali poli d’eccellenza nell'educazione scolastica, saranno sviluppate pratiche didattiche innovative in sinergia con le imprese del territorio, per il sostegno delle transizioni dal mondo della scuola e della formazione terziaria a quello del lavoro. A disposizione per le Fondazioni Its, le istituzioni scolastiche, le università e gli organismi formativi del territorio, con la finalità di potenziare una formazione innovativa, di qualità, equa ed inclusiva, supportando le filiere produttive toscane con una garanzia di una formazione post diploma di tecnici in possesso delle competenze tecniche specialistiche e trasversali richieste nell’economia digitale e sostenibile.

  • Azioni ammissibili: acquisto di beni e attrezzature come ad esempio laptop, software, e spazio digitale su server.
     
  • Spese ammissibili: sono ammissibili le spese per l’acquisto di:

- Sistemi hardware (PC, notebook, server, apparati di networking, stampanti, dispositivi di controllo, sistemi touch, sistemi wifi, ecc.);

- Sistemi software (sistemi operativi, software applicativi, software per la virtualizzazione dei sistemi, software di simulazione, sistemi cloud, ecc.);

- Sistemi per la realtà aumentata, virtuale e mixed (visori, dispositivi di controllo del movimento, ecc.); - Sistemi per la digitalizzazione e per la prototipazione (stampanti 3D, scanner 3D, software per la gestione dei sistemi, ecc.);

- Sistemi di visione e di proiezione (lavagne interattive, monitor interattivi, proiettori interattivi, sistemi olografici, ecc.);

- Droni e sistemi di mappatura dati ambiente;

- Sistemi robotici e di automazione per la produzione industriale.

  • Risorse disponibili:  per la realizzazione del bando sono disponibili 1.775.000 del Por Fesr 2014/2020 - azione 2.3.1.
    Qualora si rendessero libere e disponibili ulteriori risorse nell’ambito dell’accordo governativo di cui alla DGRT 855/2020 esse saranno destinate allo scorrimento della graduatoria dei progetti risultati finanziabili.
     

Per maggiori informazioni

 

Aggiornato al:
21.08.2020
Article ID:
25406995