A Scuola di open coesione: le classi ammesse all'edizione 2022-2023

Per la decima edizione del progetto Asoc si sono candidati 184 team (classi o gruppi di classi). Sette le scuole della Toscana ammesse.

Si è conclusa la selezione delle scuole secondarie di primo e secondo grado che si sono candidate al progetto A Scuola di OpenCoesione (Asoc) per l’anno scolastico 2022-2023, che quest’anno prevede quattro indirizzi.

  • Complessivamente risultano ammessi 184 team (classi o gruppi di classi) di cui il 22% nel Centro-Nord e il 78% nel Mezzogiorno, corrispondenti a 146 istituzioni scolastiche.
     
  • Il percorso didattico sarà avviato ufficialmente giovedì 10 novembre 2022, con il webinar introduttivo rivolto ai docenti e a tutti i collaboratori del progetto e continuerà con le lezioni che i docenti terranno direttamente in classe con gli studenti partecipanti.
     
  • Il percorso in lingua italiana possono svolgerlo sia le scuole superiori sia le scuole medie.


Asoc 2022-2023 multilingue

E' possibile scegliere di seguire il progetto in lingua inglese oppure attraverso Asoc European Territorial Cooperation (Asoc ETC).

Asoc 2022-2023 in Toscana

Le sette classi della Toscana che sono state ammesse al progetto nazionale A Scuola di OpenCoesione per l’anno scolastico 2022-2023 sono tre istituti superiori, tre scuole medie e una scuola che ha scelto il percorso ETC, in particolare:

- una classe dell’Ites Aldo Capitini di Agliana (Pistoia)
- una classe del Liceo Economico Sociale San Giovanni Bosco di Colle di Val d’Elsa (Siena)
- una classe dell’Iis Roncalli di Poggibonsi (Siena)
- una classe dell’Istituto Comprensivo Giorgio La Pira di Campi Bisenzio (Firenze)
- una classe dell’Istituto comprensivo statale Pelago di Pelago (Firenze)
- una classe dell’Istituto comprensivo statale Vinci di Vinci (Firenze)
- una classe dell’Ipsseoa Bernardo Buontalenti di Firenze

Anche quest’anno sono state raccolte le adesioni di nuove associazioni e organizzazioni definite “Amici di Asoc” e le scuole verranno supportate dagli esperti territoriali dell’Istituto Nazionale di Statistica (Istat).

Inoltre continua la collaborazione con i Centri di Informazione Europe Direct, in Toscana appartenenti alle città di Firenze e Siena e i Centri di documentazione europea aderenti ad Asoc, che coinvolgeranno gli studenti per conoscere e comunicare come gli investimenti pubblici intervengono nei territori in cui vivono.

Per approfondire consulta

Per saperne di più

Condividi
Aggiornato al:
09.11.2022
Article ID:
134156808