'L'Africa non ha bisogno di pietà, ma di giustiza e verità'

"Quando si parla della povertà in Africa, sembra che l'unico modo sia suscitare pietà, compassione, o smuovere i nostri sensi di colpa. Ma ciò di cui l'Africa non ha bisogno, è proprio la pietà". A parlare è Ibiba Don Pedro, giornalista nigeriana, corrispondente del quotidiano The Guardian, intervistata da Gad Lerner su come è possibile costruire una diversa gerarchia delle notizie. "Dal punto di vista del giornalista - prosegue - ci dobbiamo concentrare sui temi della giustizia. In ogni racconto sulla povertà, la fame, la verità è sempre nascosta tra le righe. La Nigeria, che produce tanto petrolio, è uno dei Paesi più poveri. Chiediamoci perché. Certamente ci sono i politici nigeriani corrotti, ma anche i Paesi ricchi con i loro interessi. I giovani hanno diritto di sapere che in Africa non c'è solo guerra e povertà, ma anche giovani come loro, persone normali. Io credo che dobbiamo servire bene il pubblico che ci legge, raccontando la verità".
Una domanda provocatoria di Gad Lerner a Carmine Curci, direttore del mensile 'Nigrizia': "Chi non vuole accontentarsi dei Tg e della prima pagina del quotidiano, cosa deve fare?" "Andare sul sito www.nigrizia.it - è la risposta sicura di Curci - 122 anni di storia. Se cambia il punto di vista, cambia anche la vista. E il nostro punto di vista è l'Africa. Vogliamo dare spazio all'Africa, che non è solo guerra e fame. E' creatività e resistenza. E' un continente di vita, perché crede alla vita".

Aggiornato al:
07.02.2013
Article ID:
547931