Salta al contenuto Salta al menu'

Stemma

Stemma

Storia e Impiego

 

La sua storia

Il simbolo della Regione Toscana è il cavallo alato Pegaso, di color argento, inserito in uno scudo sannitico con campo rosso e accompagnato dalla scritta Regione Toscana.
Il Pegaso è stato riconosciuto come simbolo della Regione con la Legge Regionale n° 18/1995, ma ha fatto la sua comparsa al centro del gonfalone toscano già nel 1975, durante la prima legislatura.
Fu ripreso - e in parte modificato - da una moneta attribuita a Benvenuto Cellini, realizzata dall'artista fiorentino nel 1537 in onore del cardinale Pietro Bembo. La medaglia è oggi conservata al Museo Nazionale del Bargello di Firenze.
La scelta dell'amministrazione regionale cade sul Pegaso perchè già utilizzato dal Comitato Toscano di Liberazione Nazionale C.T.L.N. quale simbolo della libertà del popolo italiano.

Lo stemma della Toscana prevede il Pegaso inalberato e rivoltato, di color argento, in uno scudo sannitico con campo rosso.

Il gonfalone mostra il Pegaso color argento tra due bande rosse e la scritta 'Regione Toscana'.

Il sigillo prevede l'inserimento del cavallo alato in una forma circolare con sotto la scritta 'Regione Toscana'.

Il marchio è simile allo stemma in tutto tranne che nel colore dello scudo, che è verde. La differenziazione del marchio è stata sancita con delibera nel 1997.

Con la Legge Regionale n.59/2015 e con la deliberazione del Consiglio Regionale n.85/2016 il marchio è stato abrogato.


La scelta del Pegaso
L'adozione del Pegaso
Il mito
 

L'impiego dello Stemma

  • Lo Stemma viene utilizzato dalla Regione Toscana in tutte le iniziative culturali, promozionali e di comunicazione realizzate e ideate dalla Regione stessa o in collaborazione con Istituti, Enti Locali, Enti Pubblici e Aziende regionali.
    L'uso dello stemma è autorizzato tramite un atto da un dirigente responsabile, competente dell'iniziativa per la quale viene richiesto il permesso.
    Modulo per la richiesta
  • L'uso dello stemma è autorizzato con lettera del Presidente della Regione anche in caso di concessioni di patrocinio.
     

Ultima modifica: 17/11/2016 13:13:51 - Id: 115327