Salta al contenuto Salta al menu'

Voucher formativi individuali rivolti a imprenditori e liberi professionisti

Por Fse 2014-2020 - Strategia regionale Industria 4.0.

Voucher formativi individuali rivolti a imprenditori e liberi professionisti

che esercitano l'attività in forma associata o societaria

mercoledì, 18 luglio 2018 08:00

Il presente intervento è volto  – in attuazione della strategia regionale su Industria 4.0 – a finanziare voucher formativi riservati ad imprenditori e liberi professionisti che esercitano l'attività in forma associata o societaria, per la partecipazione a percorsi formativi tesi a favorire, rafforzare ed aggiornare le competenze necessarie per la gestione e la conduzione dell'azienda, in un'ottica di miglioramento delle scelte relative al management, per affrontare percorsi di innovazione tecnologica, organizzativa, gestionale, di processo/prodotto e dei modelli di business che consentano di cogliere le opportunità di crescita aziendale, per adottare nuovi modelli di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane.

Soggetti destinatari - requisiti
Possono presentare domanda di voucher formativo:

  • gli imprenditori e i loro coadiuvanti, gli amministratori unici di aziende, i componenti dei consigli di amministrazione con compiti gestionali, i soci di cooperative, di aziende private, o comunque a prevalente capitale privato, piccole/medie e grandi, aventi sede legale o unità operativa nel territorio della Regione Toscana;
  • liberi professionisti senza partita iva individuale che esercitano l'attività in forma associata o societaria (di seguito liberi professionisti), ed appartenenti ad una delle seguenti tipologie:
  1. soggetti iscritti ad albi di ordini professionali e collegi professionali
  2. soggetti iscritti ad associazioni professionali inserite nell'elenco di cui alla L. 4/2013 art.  comma 7 e/oalla L. R. n. 73/2008
  3. soggetti iscritti alla Gestione Separata dell'INPS come liberi professionisti senza cassa

I destinatari si devono trovare nelle seguenti condizioni:

  • essere residenti o domiciliati in un comune della Regione Toscana
    se cittadini non comunitari, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno
  • avere compiuto i 18 anni di età

I requisiti sopra indicati costituiscono condizione di ammissibilità che devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Tipologia di percorsi formativi
È possibile richiedere il voucher per la frequenza delle sottoelencate attività

1. Corsi di formazione e di aggiornamento professionale anche in modalità e-learning erogati da:

  • agenzie formative accreditate dalla Regione Toscana ai sensi della DGR 1407/2016
  • agenzie formative riconosciute o accreditate dalle Regioni di appartenenza, in caso di percorsi svolti al di fuori della Regione Toscana (solo in casi espressamente motivati e comprovanti che il medesimo corso non sia svolto nel territorio della Regione Toscana)
  • ordini professionali, collegi professionali, associazioni professionali inserite nell'elenco di cui alla legge 4/2013 art. 2 comma 7, associazioni professionali riconosciute ai sensi della normativa statale o regionale
  • soggetti eroganti percorsi formativi accreditati o autorizzati dagli stessi ordini/collegi/associazioni professionali
  • provider accreditati ECM -Educazione Continua in Medicina
  • ultima annualità delle Scuole di Specializzazione in possesso del riconoscimento del MIUR

2. Master di I e II livello in Italia e all'estero erogati da:

  • Università e Scuole di alta formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR che le abilita al rilascio del titolo di master;
  • Università pubblica dello Stato Estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero, Scuola/Istituto di alta formazione di Stato estero, pubblico o riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato per il rilascio del titolo di master.

I percorsi formativi individuali di cui sopra devono essere rispondenti alle esigenze di sviluppo professionale del lavoratore come sopra descritti, e connessi alla professione del soggetto richiedente, finalizzati al miglioramento della professionalità posseduta e/o finalizzati allo sviluppo di ulteriori capacità e competenze professionali del richiedente.
Non sono ammissibili voucher per corsi di formazione che prevedano la realizzazione di moduli FAD e/o altri prodotti didattici che siano equivalenti a quelli già presenti nella didateca di TRIO. In tale caso è fatto obbligo di utilizzare i suddetti moduli FAD e prodotti già presenti in TRIO.

Importo del finanziamento
L'importo massimo riconoscibile per ciascun voucher è di:

  • € 5.000,00 per gli imprenditori e i loro coadiuvanti, gli amministratori unici di aziende, i componenti dei consigli di amministrazione con compiti gestionali, i soci di cooperative, di aziende private, o comunque a prevalente capitale privato, piccole/medie e grandi - punto a) dell'articolo 4. dell'avviso

    Ogni destinatario può beneficiare al massimo di 3 voucher per la durata dell'Avviso. Nel caso di destinatari facenti capo alla solita azienda non saranno riconosciuti voucher per un valore complessivo superiore a € 50.000,00
     
  • € 3.000,00 per liberi professionisti senza partita iva individuale che esercitano l'attività in forma associata o societaria - punto b) dell'articolo 4. dell'avviso
    Ogni destinatario può beneficiare al massimo di 3 voucher per la durata dell'Avviso. Nel caso di destinatari facenti capo al solito studio associato o società non saranno riconosciuti voucher per un valore complessivo superiore a € 30.000,00.

È fatto divieto presentare per il medesimo percorso formativo più di una domanda di voucher.
Per il medesimo percorso formativo, la fruizione del voucher è incompatibile con altri contributi provenienti da soggetti pubblici o privati finalizzati alla copertura anche parziale del costo di iscrizione al corso.

Spese ammissibili
Le spese ammissibili sono esclusivamente quelle di iscrizione al percorso formativo.
Sono esclusi rimborsi di viaggio, vitto, alloggio, materiali didattici e qualsiasi altra spesa.
Non è ammissibile il finanziamento per la partecipazione ad attività di tipo seminariale/convegnistico.
Il soggetto destinatario non potrà usufruire per l'importo rimborsato, in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi, della detrazione per oneri di cui all'art. 15 comma 1, lett.e) del D.P.R. n. 917/1986 (T.U.I.R.) (spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria) e della deduzione fiscale per costi di aggiornamento professionale.
L'IVA sul costo del corso di formazione è ammissibile solo se indetraibile per norma e indetratta.

Aiuti di Stato
Tenendo presente la natura delle attività oggetto del presente avviso, le azioni si configurano come aiuti di Stato e devono quindi rispettare le normative comunitarie in materia. La normativa comunitaria applicabile è il Regolamento (CE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti d'importanza minore ("de minimis").

Avvio e durata dei percorsi formativi
La domanda di finanziamento può riguardare percorsi formativi la cui frequenza ha inizio almeno dal giorno successivo alla data della presentazione della domanda. Non sono riconosciuti voucher per percorsi formativi iniziati prima della suddetta data di scadenza.

I corsi, pena la decadenza dal voucher, devono essere avviati entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda e concludersi, ad eccezione dei Master universitari e delle ultime annualità delle Scuole di specializzazione, entro 12 mesi dalla data di avvio.

Presentazione della domanda
La domanda di finanziamento deve essere presentata a
Settore "Programmazione in materia di IeFP, apprendistato, tirocini, formazione continua, territoriale e individuale. Uffici regionali di Grosseto e Livorno"
a paritre dal 19 luglio 2018, giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT dell'avviso.
La procedura di presentazione è a sportello, quindi il voucher è finanziato in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento delle risorse messe a bando.

La domanda deve essere trasmessa tramite l'applicazione "Formulario on line di presentazione dei progetti FSE"

L'accesso al sistema on line può avvenire  tramite:

In questo caso si ricorda che il candidato può utilizzare la propria tessera sanitaria abilitata o un certificato digitale rilasciato da una certification authority riconosciuta. È necessario un lettore smart card

Una volta eseguita la compilazione del formulario, occorre allegare in formato zip, tramite lo stesso sistema online, i documenti indicati puntualmente nell'articolo 11 dell'avviso debitamente compilati, firmati e scansionati.
La domanda di voucher è soggetta al pagamento dell'imposta di bollo (euro 16,00). La marca da bollo puòessere apposta nell'apposito riquadro della domanda (Allegato 1) ed annullata, oppure può essere effettuata la procedura di pagamento on line IRIS seguendo le indicazioni presenti nella sezione "bollo"della domanda di ammissione a contributo.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda consultare integralmente il testo dell'avviso e i suoi allegati approvati con decreto n. 11299 del 29 giugno 2018 - di cui pubblichiamo in formato editabile:

Modulistica per la compilazione della domanda

  • Domanda di finanziamento - allegato 1 formato editabile [file .odt]
  • Scheda dettaglio percorso formativo - allegato 2 formato editabile [file .odt]
  • Dichiarazione aiuti regime de minimis - allegato 3 formato editabile [file .odt]
  • Atto unilaterale d'impegno - allegato 4 formato editabile [file .odt]

Gli allegati 1, 2, 3 e 4 sono da compilare e firmare a cura del soggetto richiedente

Modulistica di gestione

  • Dichiarazione soggetto erogatore - Allegato 5 formato editabile [file .odt]
    da compilare e sottoscrivere a cura del soggetto erogatore
  • Dichiarazione inizio attività - allegato 6 formato editabile [file .docx]
  • Dichiarazione fine attività - allegato 7 formato editabile [file .docx]
  • Rinuncia - formato editabile [file .docx]
  • Richiesta di rimborso - allegato 9 formato editabile [file .docx]
  • Delega alla consegna della documentazione richiesta di rimborso - allegato 10 formato editabile [file .docx]

Allegati tecnici a corredo del bando

  • Codificazione settori economici ATECO - allegato 11 [file .pdf]

  • Regole che disciplinano l'ammissibilità agli aiuti di Stato da parte delle imprese e la determinazione del livello di contributo riconoscibile
    allegato 12 formato editabile [file .odt]

Informazioni

 

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 27/07/2018 09:32:28 - Id: 15503051
  • Condividi
  • Condividi