Che cosa è, cosa provoca

Xylella fastidiosa Wells, Raju et al., 1 è un batterio Gram negativo , famiglia delle Xanthomonadaceae, che vive e si riproduce all'interno dell'apparato conduttore della linfa grezza (i cosiddetti vasi xilematici, portatori di acqua e sali minerali), causandone l’ostruzione ed il conseguente disseccamento dell’ospite.

L’elevata pericolosità di X.fastidiosa è dovuta sia alla facilità di trasmissione che avviene attraverso insetti vettori sia per la sua estrema polifagia essendo in grado di infettare numerose specie ospiti, portandole rapidamente a morte(attualmente sono state identificate 595 specie di piante ospiti). L’elenco dei156 generi o specie notoriamente sensibili a X. fastidiosa nel mondo (piante ospiti) si trova nell’allegato I del Regolamento di esecuzione (UE) 2020/1201 della Commissione del 14 agosto 2020, mentre in allegato II è riportato l’elenco dei generi o specie notoriamente sensibili a una o più sottospecie di X. fastidiosa .

Un’ altro dei problemi che rende questo batterio temibile è che i sintomi associati alla sua presenza nelle piante variano notevolmente da infezioni latenti fino alla morte della pianta dopo un periodo limitato. La sintomatologia varia in base a molti fattori, tra questi: specie vegetale ospite, livello di inoculo batterico, condizioni climatiche, etc..

I sintomi che più genericamente sono riconducibili ad un’infezione da X.fastidiosa sono la perdita di vigore ed il disseccamento di parti della pianta, che progressivamente si evolvono facendola seccare nella sua interezza.

L’infezione in un primo momento è visibile sulle foglie di alcuni rametti posti nelle zone più esterne della chioma. Le foglie iniziano tipicamente a disseccare partendo dalla punta e dai lati, successivamente si osserverà seccare, i rametti, i rami, le branche principali, fino raggiungere il coinvolgimento dell’intera la pianta intera. Seguono alcune immagini dei sintomi su piante di olivo in Puglia:

X. fastidiosa è l'unica specie conosciuta del genere Xylella.

Ai sensi del Regolamento delegato (UE) 2019/1702 X. fastidiosa è considerato uno dei 20 patogeni fitosanitari più pericolosi per l’Unione Europea, (organismi nocivi prioritari).

Condividi
Aggiornato al:
15.01.2021
Article ID:
16191793