Diritto allo studio e pacchetto scuola. Indirizzi regionali anno scolastico 2021-2022

Condividi
Interventi per le studentesse e gli studenti appartenenti a famiglie più svantaggiate. Stanziati oltre sette milioni di euro, di cui tre milioni di euro di risorse regionali

La Regione Toscana finanzia da molti anni benefici economici per le studentesse e gli studenti appartenenti a famiglie economicamente più svantaggiate, finalizzati a garantire loro il diritto allo studio, in particolare attraverso l'incentivo del Pacchetto scuola, uno strumento economico destinato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica e all'acquisto di libri scolastici, materiale didattico di vario tipo ed altri servizi scolastici.

Per l'anno scolastico 2021-2022 la Regione Toscana, con Delibera n. 377 del 6 aprile 2021 (Testo, Allegato A) ha stanziato tre milioni di euro di risorse regionali per garantire un aiuto alle famiglie con minor capacità economica (famiglie il cui Isee non supera i 15.748,78 euro), cui, come per i precedenti anni scolastici, si aggiungono le risorse statali  ripartite tra le Regioni con decreto del Ministero dell'Istruzione, che ammontano per la Regione Toscana a oltre quattro milioni di euro

Il contributo massimo erogabile previsto è di 300,00 euro a studentessa e studente per qualunque classe di iscrizione, ma può arrivare sino a 5.000,00 euro per le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che risiedono nei Comuni di Capraia Isola o Isola del Giglio, territori più disagiati a causa della dislocazione geografica, con Isee del nucleo familiare di appartenenza non superiore a 36.000,00 euro.

Per riuscire ad erogare il contributo in tempi utili e possibilmente in corrispondenza dell’inizio del nuovo anno scolastico, dato anche il perdurare delle criticità legate alla pandemia da Covid-19, le procedure e le tempistiche sono rimaste pressoché inalterate.  Per questo motivo, le famiglie interessate potranno presentare la domanda di contributo, prima della fine della scuola, nel periodo fine aprile – fine maggio, con scadenze determinate da ciascun Comune mediante il proprio bando.

Come ogni anno, per presentare la domanda le cittadine e i cittadini interessate/i dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza, dove potranno prendere visione del bando e delle modalità previste per la richiesta del Pacchetto scuola.

Il Decreto Dirigenziale n. 5584 del 9 aprile 2021 (Testo decreto) ha approvato, in attuazione della Delibera della Giunta regionale n. 377/2021, lo schema regionale di bando per l'erogazione del Pacchetto scuola (Allegato A) e il fac-simile della relativa domanda di contributo da presentare, a cura delle famiglie, al Comune di residenza (Allegato B).

Consulta i dati relativi al Diritto allo studio scolastico disponibili in formato open data ►

La sopra richiamata D.G.R. n. 377 del 06/04/2021 ha stabilito il 9 luglio 2021 come data di scadenza per l'inserimento delle graduatorie dei soggetti idonei sull'applicativo web regionale per Comuni/Unioni di Comuni e il 30 luglio 2021 la data ultima di verifica e trasmissione delle stesse da parte delle Province e Città Metropolitana alla Regione tramite protocollo telematico.

Con Decreto Dirigenziale n. 14363 del 11/08/2021, la Regione Toscana ha già provveduto a mettere a disposizione dei Comuni e delle Unioni di Comuni le risorse per il Pacchetto scuola per l’anno scolastico 2021/2022.
I beneficiari potranno pertanto percepire il contributo, rivolgendosi al proprio Comune di residenza per ogni informazione relativa ai pagamenti.

L'accesso all'applicativo online per la compilazione è riservato e consentito, mediante Spid o CNS, agli utenti referenti di: Province, Città Metropolitana, Comuni e Unioni di Comuni.


Per ulteriori informazioni le cittadine e i cittadini interessate/i devono rivolgersi al proprio Comune di residenza.

Aggiornamenti

Vedi tutti
Scuola Istruzione tecnica superiore

Stanziati oltre 6 milioni di euro per studentesse e studenti in condizione economiche svantaggiate. Info domanda presso il comune di residenza

Per tutelare il diritto allo studio degli studenti iscritti alle scuole secondarie di II grado nell'ambito della cosiddetta "La buona scuola"

Fino a 500 euro di contributo per famiglie a basso reddito per acquisto di dispositivi e connettività Internet

Deliberazione di Giunta n. 683 del 3/06/2020