Coronavirus, tempistiche pacchetto UE per le app di tracciamento contatti

Entro il 30 aprile 2020, le autorità sanitarie pubbliche valutano l'efficacia a livello nazionale e transfrontaliero delle applicazioni mobili sviluppate dagli Stati membri con la Commissione. Gli Stati membri riferiscono poi entro il 31 maggio 2020 delle misure intraprese. Seguira valutazione inter pares.

Un pacchetto di strumenti che rientra in un approccio comune coordinato a sostegno della revoca graduale delle misure di quarantena, che gli Stati membri dell'UE, con il sostegno della Commissione, hanno sviluppato: pacchetto di strumenti dell'UE per l'uso di applicazioni mobili di tracciamento dei contatti e allerta in risposta alla pandemia di coronavirus.

Le applicazioni di tracciamento dei contatti, se pienamente conformi alle norme dell'UE e ben coordinate, possono svolgere un ruolo importante in tutte le fasi di gestione della crisi e in particolare quando inizierà la revoca graduale delle misure di distanziamento sociale.

Le applicazioni possono integrare il tracciamento dei contatti manuale esistente e contribuire a interrompere la catena di trasmissione del virus.

Il pacchetto di strumenti è corredato dagli orientamenti sulla protezione dei dati per queste applicazioni mobili.

Entro il 30 aprile 2020, le autorità sanitarie pubbliche valuteranno l'efficacia delle applicazioni a livello nazionale e transfrontaliero. Gli Stati membri dovrebbero riferire in merito alle misure intraprese entro il 31 maggio 2020 e renderle accessibili agli altri Stati membri e alla Commissione per una valutazione inter pares.

  • Maggiori informazioni:

Pacchetto di strumenti dell'UE sulle applicazioni mobili a sostegno del tracciamento dei contatti nella lotta dell'UE contro la Covid-19

Aggiornato al:
29.04.2020
Article ID:
24828432