Raddoppiare fondi Europa creativa, per cultura serve piano ambizioso

Raddoppiare i fondi per il programma Europa Creativa e mettere in atto un “piano ambizioso” che aiuti il settore culturale e creativo a rimettersi in piedi. Sono alcune delle richieste lanciate da Sabine Verheyen (PPE, DE), presidente della commissione Cultura e istruzione del Parlamento europeo. “La Commissione, che lavora su una nuova proposta per il bilancio a lungo termine dell'UE, ha una responsabilità storica. Dobbiamo spendere molto di più per la cultura e raddoppiare il modesto budget per l'Europa creativa, portandolo a 2,806 miliardi di euro. E’ chiaro che gran parte del settore culturale e creativo sarà l'ultimo ad aprire, sembra che le stime iniziali dell'Ocse di un calo del 10% della spesa per la ricreazione e la cultura siano state sfortunatamente molto ottimistiche”. “Dobbiamo anche dare seguito al recente rapporto della Corte dei conti che ha rivelato che, sebbene le risorse per il settore culturale siano presenti, sono disperse in fondi come i Fondi strutturali e Horizon Europe. La spesa per la cultura deve quindi essere molto meglio coordinata. Abbiamo anche bisogno di una nuova visione per il settore: dobbiamo rafforzarlo rendendolo più verde, più innovativo e più inclusivo". “Invito la Commissione europea a cogliere l'opportunità e a mettere in atto un piano ambizioso che aiuti il settore culturale e creativo a rimettersi in piedi e a rivedere le regole e le procedure che spesso si rivelano troppo onerose per i piccoli operatori del settore”. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dedicato.

Aggiornato al:
26.05.2020
Article ID:
25068247